Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

AGROALIMENTARE

Nutriscore: Giansanti al convegno intervazionale di Competere.eu

Il presidente di Confagricoltura all'evento organizzato dall’Osservatorio per la Nutrizione Sostenibile

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

11 Ottobre 2021 - 15:34

Nutriscore: Giansanti al convegno intervazionale di Competere.eu

ROMA - Con la Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea da gennaio 2022, la Francia metterà in agenda l’adozione del Nutriscore come sistema di etichettatura europeo. I rischi e le strategie da mettere in atto per scongiurare questa eventualità saranno oggetto del convegno “Nutriscore: le etichette e la libertà dei consumatori” organizzato dall’Osservatorio per la Nutrizione Sostenibile di Competere.eu, che si occupa di analisi, ricerca e divulgazione sui temi dell’innovazione e della sostenibilità in modo trasversale rispetto ai diversi settori economici. L’appuntamento si terrà il 12 ottobre alle 15 e sarà possibile seguirlo da remoto al link: www.bit.ly/39s4wS6. Nel corso del convegno sarà presentato il dossier del Farm to Fork. Ad intervenire al webinar internazionale Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura, gli europarlamentari Herbert Dorfmann, Rapporteur del Parlamento europeo, Alessandra Moretti, Salvatore De Meo, Jordi Caňas, Adriána Vázquez Lázara e il Sottosegretario alle politiche agricole Gian Marco Centinaio.

La proposta francese rappresenta una minaccia per il Made in Italy e per i consumatori. Il Nutri-Score, adottato in vari Paesi europei, si basa infatti su un algoritmo che non tiene conto dell’effettiva assunzione delle quantità di prodotto, ma classifica i prodotti solo sulla base dei componenti, dando così delle informazioni parziali e fuorvianti, senza alcun riferimento al regime alimentare, penalizzando così la dieta mediterranea. La risposta italiana a questo sistema – fortemente sostenuta da Confagricoltura - è il Nutrinform Battery, che nasce proprio dall'esigenza di permettere scelte consapevoli, attraverso un metodo rapido e immediato, che tiene conto delle quantità, basato sulle caratteristiche nutrizionali dell'alimento, informando così i consumatori in modo più coerente.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400