Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Incendio nel vano dell'ascensore, 4 persone intossicate

Intervento dei vigili del fuoco in via Gaspare Pedone. I quattro residenti che hanno respirato più a lungo il fumo sono stati accompagnati per precauzione in ospedale

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

10 Ottobre 2021 - 20:05

Incendio nell'ascensore, 4 inquilini intossicati

I vigili del fuoco in via Gaspare Pedone

CREMONA - E’ di quattro intossicati il bilancio dell’incendio scoppiato nel tardo pomeriggio di oggi all’interno di un condominio di via Gaspare Pedone. Le condizioni delle persone, trasportate all’ospedale Maggiore per degli accertamenti, non destano però alcuna preoccupazione: dopo i controlli medici sono stati tutti dimessi.

Ad essere coinvolti sono stati alcuni condomini che risiedono nei piani alti del palazzo che sorge alle spalle della scuola materna San Giorgio, gli stessi che avrebbero allertato i vigili del fuoco per intervenire sul posto.

I fatti si sono verificati poco dopo le 18. Ad innescare le fiamme sarebbe stato un corto circuito partito, a causa di un guasto, dal sistema elettrico che aziona l’ascensore condominiale.

Come accertato successivamente dalle squadre dei pompieri, il vano della cabina avrebbe fatto da camino, spingendo il fumo verso l’alto. La nube grigia è quindi dilagata sui pianerottoli, e quindi sulle scale, entrando negli appartamenti.

I residenti hanno iniziato ad avvertire un forte odore di bruciato che rapidamente si è fatto sempre più intenso, provocando tosse e bruciore a gola e occhi. Allarmati, e capendo subito che qualcosa stava accadendo, hanno allertato il 112 mettendo così in moto la macchina dei soccorsi.

Oltre ai vigili del fuoco, sul posto sono arrivati anche gli agenti della Polizia Locale per gestire eventuali problemi di circolazione e dare supporto. L’incendio è stato subito individuato e domato dai pompieri, mentre le persone intossicate sono state portare all’esterno.

La situazione è rientrata dopo poco mentre per cautela, i quattro residenti che hanno respirato più a lungo il fumo sono stati accompagnati per precauzione in ospedale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400