Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IN COMUNE

La Scuola per l’Ambiente, presentata a Cremona la terza edizione

L’iniziativa è sostenuta dal Piano degli interventi del Comune di Cremona per il diritto allo studio

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

07 Ottobre 2021 - 16:23

La Scuola per l’Ambiente, presentata a Cremona la terza edizione

CREMONA – E’ aperto a docenti e cittadini il ciclo di conferenze La Scuola per l’Ambiente, iniziativa promossa dall’Istituto Comprensivo Cremona Due - Scuola secondaria di primo grado "Virgilio", giunta alla terza edizione, e sostenuta dal Piano degli interventi del Comune di Cremona per il diritto allo studio 2020/2021. Presenti l'Assessore all'Istruzione Maura Ruggeri, affiancata da Silvia Bardelli, responsabile del Servizio Politiche Politiche Educative del Comune, e Daniela Marzani, Dirigente scolastica dell'Istituto comprensivo Cremona Due, contenuti e modalità di svolgimento dell'iniziativa sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa tenutasi oggi nella Sala della Consulta di Palazzo Comunale, dalla docente Alessandra Fiori, organizzatrice del progetto. Alla presentazione è intervenuto inoltre Benito Fiori, referente dell'Associazione ABC-Alleanza Bene Comune-La Rete.


L’iniziativa, di cui l’Assessore Ruggeri ha sottolineato la valenza formativa e l’attualità per i temi trattati, vede il suo fulcro ne I lunedì virgiliani, che si terranno online su piattaforma Teams dell’Istituto Comprensivo Cremona Due, caratterizzati da interventi di relatori di spicco quali, ad esempio, Sabrina Giannini, giornalista d’inchiesta RAI, autrice del programma Indovina chi viene a cena, protagonista del primo appuntamento, in programma il 18 ottobre, oppure Luca Mercalli, meteorologo, climatologo, divulgatore scientifico e accademico, che chiuderà la serie di appuntamenti il 22 novembre (in allegato il programma completo). Per seguire i vari interventi è necessario iscriversi sul sito https://www.iccremona2.edu.it/.

Come sottolineato dalla docente Alessandra Fiori, lo scopo del progetto La scuola per l’Ambiente è la formazione dei docenti e della cittadinanza tutta, considerata come indispensabile, vista l’urgenza delle tematiche trattate ma anche il coinvolgimento degli alunni in esperienze di educazione ambientale e alla sostenibilità. ABC-Alleanza Bene Comune-La Rete continua ad effettuare interventi in presenza e, se necessario, a distanza, ad integrazione dei percorsi curricolari di educazione ambientale. Novità dell’anno scolastico in corso è la sua disponibilità a collaborare con le due scuole primarie dell’Istituto Comprensivo Cremona Due, “L. Bissolati” e “C. Monteverdi”. Il programma degli interventi e delle attività con le classi della primaria e della secondaria previsti a partire dal mese di ottobre è così strutturato:

  • ottobre-novembre 2021: I Lunedì virgiliani, conferenze aperte a tutti i docenti di ogni ordine e grado e ai cittadini cremonesi, fascia oraria 17-18.30, online, su piattaforma dell’Istituto.
  • ottobre-novembre 2021: Interventi dell’associazione Alleanza Bene Comune-La Rete su riscaldamento globale e cambiamento climatico per la scuola secondaria, i rifiuti e l’economia circolare per la scuola primaria.

Le classi terze dell'Istituto, che parteciperanno alla formazione in classe, attraverso il contributo dei militanti dell’associazione Alleanza Bene Comune-La Retee online alle conferenze realizzeranno poi una serie di elaborati per testimoniare e documentare il progetto. 


LE FINALITA'

Le finalità del progetto sono evidenti: sensibilizzare i giovani verso le numerose e complesse tematiche ambientali. Gli alunni sono infatti direttamente coinvolti e partecipi nel progetto, che si pone come un’occasione di esperienza di cittadinanza attiva: loro infatti saranno i cittadini di domani, i nostri futuri amministratori, a loro spetterà il difficile compito di salvaguardare il mondo, oggi seriamente messo in difficoltà. Ecco perché la scuola si è assunta il compito di informarli, formarli e renderli protagonisti. La consapevolezza dell’urgenza di affrontare con coraggio e responsabilità politica e civile le questioni ambientali pone l’obiettivo di coinvolgere il più possibile anche i cittadini di oggi, ecco perché si è pensato di aprire i lavori alla cittadinanza e di far conoscere i problemi riguardanti l’ambiente attraverso il contributo di oratori qualificati.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400