Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Quarantenne scatenata, aggredisce gli agenti e danneggia la volante: arrestata

La donna ha colpito con calci, graffi e pugni i poliziotti provocando loro lesioni giudicate guaribili in 5 giorni

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

27 Settembre 2021 - 12:17

Quarantenne scatenata, aggredisce gli agenti e danneggia la volante: arrestata

CREMA - Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Crema ha tratto in arresto per: Resistenza a Pubblico Ufficiale, Lesioni e Danneggiamento Aggravato, una quarantenne di origine bulgara, cittadina italiana, residente a Crema, con precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona nonché in ambito di stupefacenti.

La vicenda si verificava l’altro pomeriggio quando la donna, durante un controllo all’intero di un locale, dopo aver avuto una discussione con la titolare del bar, dapprima ha cercato di aggredirla e successivamente si è avventava, sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, sugli agenti colpendoli con calci, graffi e pugni, provocando loro lesioni giudicate guaribili in 5 giorni.

La donna a fatica è stata immobilizzata e tratta in arresto; durante l’accompagnamento presso gli Uffici del Commissariato danneggiava l’auto di servizio.

Il giorno successivo veniva condotta per il relativo giudizio direttissimo innanzi al giudice del Tribunale di Cremona che convalidava l’arresto e applicava la pena di anni 1 e mesi 4 di reclusione da scontare in detenzione domiciliare.

A seguito di interventi pregressi e di attività investigative svolte dal Commissariato di Pubblica Sicurezza sono stati attribuiti alla donna alcuni episodi criminosi avvenuti in città nelle ultime settimane e precisamente:

  • furto a bordo di un'auto parcheggiata in piazza Garibaldi dove dall’abitacolo è stata portata via la borsetta contenente dei cosmetici del valore di qualche centinaio di euro;
  • furto di una bicicletta all’interno di un cortile condominiale del valore di circa 200 euro;
  • furto avvenuto all’interno di un esercizio pubblico di una borsa di proprietà della titolare del locale che conteneva tra l’altro l’incasso della giornata ammontante a 1.300 euro. Il bottino era stato recuperato poco dopo da una unità operativa del Commissariato che aveva intercettato la quarantenne alla stazione. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400