Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIZZIGHETTONE

L'ultimo saluto a Maestroni: l'omaggio di tutto il mondo agricolo

In tanti hanno voluto essere presenti alle esequie dell’imprenditore protagonista di un pezzo di storia cremonese

Piero Zanoni

Email:

pzanoni@laprovinciacr.it

18 Settembre 2021 - 21:10

L'ultimo saluto a Maestroni: l'omaggio di tutto il mondo agricolo

PIZZIGHETTONE - Esattamente vent’anni fa moriva Vittorina Scaravaggi Maestroni. Le esequie della 89enne, madre di otto tra figli e figlie, vennero celebrate nel santuario della Beata Vergine del Roggione. E oggi, nella stessa piccola chiesa tanto cara alla gente di Pizzighettone, si sono tenuti i funerali di Mario Maestroni.

In tanti hanno voluto dare l’ultimo saluto all’imprenditore agricolo protagonista di un pezzo di storia cremonese. Il feretro, sul quale erano posati fiori bianchi, ha fatto il suo ingresso in santuario, gremito fino al consentito (per il rispetto delle norme anti Covid).

Opportunamente, lo spazio antistante la chiesa è stato occupato da decine di sedie per consentire alle persone intervenute da ogni angolo della provincia di seguire il rito funebre.

La moglie Luisella e i tre figli, circondati dai familiari più stretti, hanno ricevuto il cordoglio e la vicinanza di persone care a Mario per amicizia, affinità, collaborazione.

A dire addio all’ex presidente della Libera Associazione Agricoltori Cremonesi, gli attuali vertici della Libera — il presidente Riccardo Crotti e il vice Amedeo Ardigò — l’ex presidente Renzo Nolli assieme alla moglie Monica Guarneri (vice sindaco di Casalmorano, ndr), il presidente della Provincia di Cremona Mirko Signoroni, il sindaco di Offanengo Gianni Rossoni, il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio, l’ex assessore provinciale all’agricoltura Gianluca Pinotti, il consigliere comunale Carlo Malvezzi, come pure Pierluigi Gerevini, già consigliere della Libera con Maestroni, e tanti altri agricoltori di quel mondo che Maestroni ha sempre considerato la sua seconda famiglia.

Un dolore forte, quello che si leggeva sui volti dell’intera famiglia Maestroni, ma allo stesso tempo sobrio e composto. Il parroco don Andrea Bastoni, che ha officiato il rito funebre affiancato da don Luigi Parmigiani, nel commentare il Vangelo di Matteo ha speso significative parole di conforto per la famiglia e ha ricordato la figura di marito e padre «punto di riferimento stabile», e quella di imprenditore, fatta di «attenzione e dedizione», anche grazie a «parole, scelte, gesti e stili».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400