Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIAGGIO NELLE AZIENDE

Piadena Drizzona, la Trasporti pesanti si espande

Il Comune ci guadagna. Concesso all'impresa un deposito temporaneo. In cassa 211 mila euro

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

12 Settembre 2021 - 06:00

Piadena Drizzona, la Traporti pesanti si espande

Una panoramica dall’alto della sede della Trasporti pesanti di Piadena Drizzona

PIADENA DRIZZONA - Il Comune, attraverso un atto di Alberto Assandri, responsabile del Servizio area Urbanistica, edilizia privata e sportello unico edilizia, ha rilasciato a Elvezio Storti, legale rappresentante della Sinvest srl, il permesso di costruire per la realizzazione di un deposito temporaneo per le merci in transito, quali coils, minicoils, tubi, verghe in acciaio, cioè materie prime a servizio dell’industria. L’edificio sarà realizzato all’interno della sede operativa della Trasporti pesanti, l’azienda logistica posta in via delle Industrie 1.

All’ente pubblico sono dovuti 211.944,35 euro in termini di oneri di urbanizzazione.

L’atto, dopo l’istruttoria in gran parte condotta dal precedente responsabile del Servizio edilizia Danio Grandi, è stato rilasciato dopo aver verificato la conformità del progetto alle norme in materia di edilizia, di tutela di beni culturali, architettonici e paesaggistico-ambientali, al Piano di governo del territorio comunale e ai regolamenti edilizio e di igiene.

Il Comune ha chiesto siano rispettate alcune prescrizioni contenute nel parere di prevenzione incendi del comando provinciale dei vigili del fuoco di Cremona, quelle contenute nel nulla osta della società Snam Rete Gas, quelle delle fondazioni contenute nella relazione geologica, geotecnica sulle indagini e sismica. Viene chiesto poi che sia presentata entro tre anni dalla data di inizio lavori la comunicazione scritta di fine lavori e che sia presentata, entro quindici giorni dall'ultimazione dei lavori di finitura, una segnalazione certificata di agibilità. Altre garanzie vengono richieste in relazione alla valutazione previsionale di impatto acustico e sull’utilizzo di immobili «realizzati solo per attività compatibili con le disposizioni delle norme tecniche di attuazione del Pgt, cioè magazzinaggio e movimentazione di merci», con l’esclusione di usi difformi.

Il permesso ricostruisce i vari passaggi che hanno accompagnato dal 2008 il piano di lottizzazione a scopo produttivo di espansione, riservato alle attività logistiche, denominato P.L. Logistica Trasporti Pesanti, caratterizzato da tre stralci funzionali d'intervento. Viene cita anche la decisione del consiglio comunale dello scorso 30 luglio, con la quale è stata approvata la variante numero 1.

Variante che ha disposto la traslazione, a parità di superficie, dell’area destinata a parcheggio pubblico, con relativa strada di accesso, da via XX Settembre a via delle Industrie, ma anche la modifica della conformazione e localizzazione delle aree di sedime dei fabbricati previsti nel comparto e l’accorpamento dei tre stralci funzionali iniziali in un’unica unità di intervento.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400