Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PRIMA EDIZIONE. TUTTO E' CONNESSO

Scocca l'ora di TEDxCremona

Oggi al Ponchielli: dieci speaker d’eccezione e teatro sold out per ascoltare le loro storie. Mattioli: «Esperienze e mentalità differenti si incontreranno per un’idea del domani da vivere e costruire»

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

11 Settembre 2021 - 06:15

Scocca l'ora di TEDxCremona

Andrea Mattioli e Andrea Cigni sul palco del teatro Ponchielli

CREMONA - Ci siamo. La prima edizione del TEDxCremona «Ogni cosa è connessa» avrà inizio fra poche ore e si svolgerà al Teatro Ponchielli oggi dalle 17 alle 20. I protagonisti sono dieci speaker d’eccezione: sei donne e quattro uomini scelti sulla base di competenze, percorsi umani e professionali significativi che hanno storie uniche da raccontare. Presenta Andrea Marchesi di radio Deejay.

Dietro le quinte fervono i preparativi: prova luci e microfoni, allestimento palco, la scritta rossa a caratteri cubitali TEDxCremona, appena messa in posa sul palcoscenico, è già un’emozione.

«Siamo contenti che il primo grande evento in presenza, da molto tempo, sia il TEDxCremona – spiega Andrea Mattioli, organizer TEDxCremona —. Questo ripaga l’attesa e la fatica dal 2019 ad oggi. Le persone in sala saranno 450, da giorni abbiamo fatto il tutto esaurito. La cosa entusiasmante è che l’età del pubblico spazia dai quindici anni agli over settanta: tutti saranno a teatro, probabilmente, con la stessa curiosità».

Con la soddisfazione di aver suscitato un interesse che attraversa generazioni, in apparenza molto distanti: «E questo è davvero bello – continua Mattioli —. Mi piace pensare che, fra poche ore, il TEDxCremona sarà un’occasione di dialogo fra mentalità ed esperienze differenti che si incontrano a teatro per un’idea di futuro da costruire e vivere insieme. La cultura, la conoscenza e la musica saranno gli strumenti per creare connessioni inaspettate».

Inaspettate ma con grande aspettativa: «Che dire? Noi del team abbiamo messo tutto l’impegno e la passione possibili — assicura Mattioli —. Siamo stati fortunati a trovare sostenitori (persone, istituzioni, sponsor) interessati e resilienti che ci hanno consentito di realizzare un desiderio dedicato alla nostra città ma aperto al Mondo».

Entusiasti i partner: «Seguo i TED Talks da anni e sapere che qualcuno ha avuto l’idea e la volontà di realizzarne uno nella città che mi ha adottato, mi ha subito entusiasmato: non potevo non dare il mio contributo – racconta Andrea Ferrari, managing director di Caldaie Melgari e Gold Partner TEDxCremona —. Per Caldaie Melgari sostenere TedxCremona è un motivo di orgoglio; si tratta di un evento dal forte potenziale teso a rafforzare il percorso di innovazione culturale della Città e del suo territorio. Ne sono così convinto, che ho già confermato agli organizzatori l’interesse a sostenere anche la prossima edizione».

E a poche ore dall’inizio, sono più che positive anche le sensazioni di Matteo Monfredini, chairman e Cfo di Growens, Gold Partner —. Sinceramente, non mi aspettavo il sold-out in pochi giorni. Questo significa che l’interesse suscitato dall’evento è forte; sulla carta il parterre di relatori è di grande valore, confido nella loro capacità ispirazionale. Growens è nata a Cremona nel 2002 e il senso della nostra sponsorship è la volontà di valorizzare il territorio. Pensiamo che investire in iniziative come TEDxCremona porti energia positiva e valore all’interno della comunità».

TEDx

Tutti prontissimi gli speaker: sul palco saliranno Lorella Carimali (docente di matematica e fisica Finalista nel 2018 del Global Teacher Prize), Alberto Cavallari (architetto di professione, pendolare per necessità), Ernesto Damiani (professore ordinario presso la Statale di Milano, presidente del Consorzio Universitario Nazionale per l’Informatica, direttore del Sesar e del centro Ebtic di Abu Dhabi), Chiara Della Libera (ricercatrice in Fisiologia presso l’Università di Verona). E ancora: Andrea Geremicca (docente alla Luiss e alla Lumsa di Roma, direttore del Master in Innovazione e Imprenditorialità alla Rome Business School e capo dello European Institute for Innovation and Sustainability - EIIS), Gabriella Greison (fisica nucleare, scrittrice, giornalista e performer teatrale), Paola Liberace (saggista e blogger professionista per il Sole 24 Ore), Brunella Nava (psicologa del lavoro, career counselor, formatrice ed esperta di neuroscienze), Yvan Sagnet (scrittore, attivista per i diritti umani e presidente dell’associazione internazionale #NoCap). E Lena Yokoyama, la violinista che sul tetto dell’ospedale, nella fase più drammatica della pandemia, con il suo concerto commosse il mondo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400