Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Fossacaprara, l’Associazione Oltrefossa ai Giochi di Strada di Verona

Parteciperà alla XIX edizione di Tocatì, il Festival Internazionale che si terrà dal 17 al 19

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

09 Settembre 2021 - 16:50

L’Associazione Oltrefossa di Fossacaprara ai Giochi di Strada di Verona

CASALMAGGIORE (FOSSACAPRARA) - L’Associazione Oltrefossa di Fossacaprara parteciperà alla XIX edizione di Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in Strada, organizzato da Associazione Giochi Antichi in collaborazione con il Comune di Verona, che si terrà a Verona dal 17 al 19 settembre 2021, con il gioco delle Piastre e Sbürla la rôda!, “spingi la ruota!”.

gioco delle piastre

Gioco delle Piastre


Il gioco delle Piastre viene praticato nelle osterie delle province di Cremona e Mantova e sembra trarre origine “dal lancio del soldo” con cui si pagavano gli osti: quando capitava che finissero in qualche fessura dello scalcinato bancone, l’avventore riceveva un bicchiere offerto. Il gioco viene praticato ogni anno durante la tradizionale sagra del Paese.

Si dice che fino agli inizi del Novecento i mugnai di Fossa Caprara usassero sostituire le grosse macine dei mulini ad acqua facendole rotolare sugli argini fino alla barca, è da questa usanza che è nato Sbürla la rôda!, “spingi la ruota!”, un gioco a squadre che consiste nello spingere una rotoballa di paglia di 250 kg lungo un percorso. Da 12 anni le contrade Fossa e Caprara si sfidano nel Palio e nel Campionato, con circa 70 giocatori maschi divisi in 10 squadre e un’età media di 25 anni.

Al Tocatì, oltre il gioco delle Piastre e Sbürla la rôda, anche il Gioco delle Bijè (Piemonte), il Gioco delle Noci, Petanca e Trucco da Terra (Liguria), Scalillo (Campania), Mitule (Lazio), Trampoli (Marche), Morra (presentata da due comunità di gioco, una del Veneto e una della Basilicata) Tiro del Burcio, S-cianco, Tamburello e Zugo de l’ovo (Veneto).

L’edizione 2021, seguendo il format di festival diffuso inaugurato nel 2020, si svolgerà nel centro storico di Verona, dove saranno presenti le comunità di gioco tradizionale italiane. Invece, in collegamento streaming dai loro territori d’origine e visibile sul sito web e sulle pagine social della manifestazione, gli ospiti d’onore Belgio, Cipro, Croazia e Francia presenteranno le loro pratiche tradizionali legate all’acqua, tema conduttore di questa edizione del Festival.

Da sempre, infatti, la presenza di questo elemento, per sua natura in grado di favorire gli scambi commerciali e culturali, ha agevolato anche la diffusione e la conoscenza dei giochi tradizionali in tutta Europa.

Non mancheranno come nelle passate edizioni momenti di riflessione con incontri, proiezioni e presentazioni di libri, in cui registi, pedagogisti, scrittori e personalità dello spettacolo racconteranno il tema dell’acqua e del gioco in varie sfaccettature.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400