Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Arriva il nuovo punto prelievi

Operativo dalla seconda metà di settembre nella struttura in fase di adeguamento in via Petofi. La gestione sarà affidata alla cooperativa Progetto Assistenza per conto dell’Asst di Cremona

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

29 Agosto 2021 - 05:50

Arriva il nuovo punto prelievi

CASALMAGGIORE - Chiuso da parecchi mesi il punto prelievi di piazza Garibaldi realizzato nei locali del Presidio socio sanitario territoriale all’interno dell’ex Palazzo Turati, l’Asst di Cremona ne aprirà presto un altro. La sede individuata è in via Petofi e a curare l’apertura sarà la cooperativa «Progetto Assistenza», che si è aggiudicata la gara, vincendo la concorrenza di un’altra cooperativa presente sul territorio.

Due infatti erano le società in lizza. Nei criteri di aggiudicazione, contava parecchio, per circa il 70 per cento, la validità del progetto, per il resto venivano considerati i fattori economici.

Al momento sono in corso i lavori per la sistemazione interna dei locali, che si estendono complessivamente su una superficie di 200 metri quadrati e che in precedenza erano utilizzati da un’attività commerciale. Due dei quattro ambulatori che verranno ricavati saranno destinati ai prelievi.

Progetto assistenza si occupa di assistenza a persone anziane e soggetti fragili. Dispone di infermieri, fisioterapisti e personale ausiliario per rispondere a qualsiasi esigenza sanitaria e socio assistenziale, opera anche in regime di accreditamento con il servizio sanitario nazionale ed è convenzionata con diversi Comuni. Si occupa inoltre, in regime di accreditamento, della ricerca e selezione di assistenti familiari, cioè badanti. Nel caso specifico fornirà il personale per i prelievi e curerà il servizio di prenotazioni e front office. Le analisi dei campioni saranno effettuate nei laboratori dell’ospedale Oglio Po.

Si prevede che l’attivazione del nuovo servizio possa avvenire nella seconda metà di settembre. La validazione dei locali con la successiva autorizzazione sanitaria per l’avvio dell’attività dovrà essere effettuata dall’Ats Val Padana, che dovrà verificare se tutti i requisiti richiesti saranno puntualmente osservati.

A contare parecchio, nella scelta, pare abbia pesato molto la posizione degli ambulatori, vicinissimi ad una serie di parcheggi e anche alquanto visibili, essendo posti nei pressi della strada statale 343 Asolana.

Casalmaggiore, dunque, tra qualche settimana potrà contare su tre punti prelievi. Oltre a quello futuro della Asst, infatti, è sempre funzionante quello presente nei poliambulatori dell’ospedale Oglio Po e dal 19 luglio scorso è stato inoltre aperto all’interno del Poliambulatorio Centro Medico Umanità di via Repubblica 71/B della Croce Rossa il punto prelievi Synlab, convenzionato con il sistema sanitario regionale e attivo dal lunedì al sabato dalle 7 alle ore 9.30, con possibilità di ritiro dei referti online.

Un servizio che ha preso subito piede, colmando la lacuna lasciata dopo la chiusura del punto in piazza Garibaldi, decisa lo scorso anno dall’Asst come misura precauzionale legata all’emergenza sanitaria, vista la ristrettezza dei locali. Una situazione che ha suscitato a più riprese dibattito in consiglio comunale, sulla stessa opportunità di collocare il Presidio nell’edificio storico affacciato sul listone.

In qualunque caso, con tre punti prelievo la situazione difficile dello scorso anno, quando per un certo periodo l’unica possibilità era andare all’ospedale, adesso è stata superata. I dettagli sugli orari di apertura e le modalità di accesso al nuovo punto prelievi verranno comunicate in un momento successivo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400