Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIADENA DRIZZONA

Acqua rossa nella lanca, effetto dell'alga 'magica'

Spettacolo della natura a Castelfranco: l'Oglio si tinge di vermiglio nelle ore centrali della giornata

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

20 Agosto 2021 - 17:27

Acqua rossa nella lanca, effetto dell'alga 'magica'

PIADENA DRIZZONA - Il grande caldo di questi giorni sta producendo un fenomeno naturale spettacolare a Castelfranco d’Oglio, frazione di Piadena Drizzona. Nella lanca, all’altezza della cascina Bicocca, l’acqua diventa rossa, di un rosso vermiglio. Non succede per l’intero arco della giornata, ma nelle ore centrali, del solleone. Alla sera la situazione torna normale. Colpa, a quanto risulta, di un’alga, “esplosa” per le elevate temperature e per la scarsità di ossigeno presente nell’acqua. In particolare, secondo quanto è stato riscontrato dai tecnici del Parco Oglio Sud, dovrebbe trattarsi della “Cianoficea”. Per vedere lo spettacolo, mai verificato in precedenza, è sufficiente recarsi sull’argine dell’Oglio.

A segnalare quanto avviene sono state le guardie ecologiche volontarie del Parco Oglio Sud. Giovedì si è recato sul posto anche Giorgio Tenca, componente dell’ufficio tecnico del Parco, a fare un sopralluogo e comunicare il tutto all’Arpa, l’Agenzia regionale di protezione ambientale. Sembra del tutto esclusa la possibilità che si tratti di sversamenti di qualche genere. In un tratto successivo di lanca la particolare situazione non si verifica. Le immagini della lanca rossa non possono non richiamare alla mente un altro spettacolo della natura analogo, non più visibile, ossìa quello del lago di Tovel, in Val di Non, Trentino Alto Adige, noto per il caratteristico arrossamento che avveniva nelle sue acque, in seguito alla fioritura di un'alga conosciuta col nome di Tovellia sanguinea. Il fenomeno dell'arrossamento si verificava in estate durante i mesi più caldi. L’ultimo forte arrossamento risale al 1964, gli ultimi lievi segnali sono stati riscontrati nel 1982 e nel 1983. Poi basta.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400