Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

INCIDENTE MORTALE

Manovra fatale sulla Gardesana, muore 48enne

All'origine del gravissimo incidente sembra ci sia la svolta azzardata di un'auto condotta da 41enne di Gussola. La vittima Sonia Riva viaggiava su una moto centrata in pieno dalla vettura

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

17 Agosto 2021 - 11:14

Manovra fatale sulla Gardesana, muore 48enne

(foto Bresciaoggi)

GARDONE RIVIERA - Incidente gravissimo sulla Gardesana il giorno di Ferragosto: un'auto, da una prima ricostruzione impegnata in una manovra azzardata, ha centrato in pieno una moto facendo sbalzare sull'asfalto il passeggero. Sonia Riva, 48 anni, è la vittima di questa tragedia della strada: viaggiava sulla due ruote condotta dal compagno. La coppia era partita per una vacanza di Ferragosto. Il suo compagno su Fb scrive: "C'è il momento in cui guardi una persona e sai di aver trovato il tuo posto. Ciao amore sei volata via troppo presto. E non so, ma prima o poi ti ritroverò perché noi siamo io&te, ti amo immensamente".

L'incidente è avvenuto al confine tra Gardone Riviera e Toscolano Maderno. Alla guida della Golf un 41enne albanese residente a Gussola che era in macchina con la famiglia, cinque persone in tutto. Ora il conducente dell'auto è indagato per omicidio stradale. Spetta agli inquirenti capire che cosa sia realmente successo in quei momenti tragici sulla 45 bis. Forse un'inversione decisa dal conducente della macchina per evitare una coda potrebbe essere all'origine dello schianto auto-moto. 

Subito dopo l'incidente era stato dato l'allarme. La 45 bis, in entrambe le direzioni, era stata temporaneamente chiusa per far intervenire i soccorsi. Sonia Riva, in condizione disperate era stata elitrasportata in ospedale a Brescia. Ad essere soccorso anche il compagno che ha riportato ferite alla gamba. Purtroppo le ferite riportate nello schianto dalla 48enne si sono rivelate troppo gravi e domenica sera, dopo un’agonia di poche ore, il suo cuore ha smesso di battere. Sonia Riva era di Rudiano: lascia il figlio Filippo, la mamma Elena, il padre Achille e il fratello Paolo. 

Il sindaco di Rudiano, Alfredo Bonetti, ha rivolto alla famiglia le condoglianze di tutta l'Amministrazione comunale.

Sonia Riva era una donatrice di organi, ma non si sa ancora se siano stati autorizzati espianti a causa dei protocolli Covid.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400