Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Il vescovo: "Incendi e devastazioni, insieme salviamo il pianeta"

Monsignor Napolioni alla messa per l'Assunta: "Nella Madonna un segno di consolazione e di sicura speranza"

Gianpiero Goffi

Email:

redazione@laprovinciacr.it

15 Agosto 2021 - 14:45

Il vescovo: "Incendi e devastazioni, insieme salviamo il pianeta"

CREMONA - "Pandemia, terremoti, alluvioni, incendi nei boschi che Dio ha donato a uomini e animali e che noi diabolicamente distruggiamo. Il caldo torrido di questi giorni è stato denominato 'Lucifero'. Maria Assunta vince Lucifero e chiede a noi di collaborare alla salvezza non solo del nostro grande pianeta ma anche a quella delle anime, dei sentimenti, delle famiglie, delle relazioni, delle comunità". Così il vescovo Antonio Napolioni, con uno sguardo alle calamità del nostro tempo ma anche alle potenzialità di bene che nella Madonna incontrano "un segno di consolazione e di sicura speranza" si è rivolto stamattina ai fedeli presenti in Cattedrale per la Messa solenne dell'Assunta, titolare del nostro Duomo "da molto prima che la Chiesa ne definisse - nel 1950 - il dogma".

"Si può essere come Lucifero facendo il male - ha spiegato monsignor Napolioni -  con le guerre, le discordie, i piromani che appiccano incendi, le comunicazioni infarcite di bugie, calunnie e superficialità. Maria invece ci introduce nella vita, al compimento che ci attende e ci chiede non di distruggere ma di impegnarci con coraggio per il bene, di fare, non di abbandonare. L'opera di Dio chiede operai per non far vincere il male, ma perché trionfino il bene e la bellezza di cui Maria è immagine sicura e definitiva". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400