Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Si è spento il professor Pietro Morini

Era stato insegnante al liceo artistico Munari e assessore provinciale all'Istruzione

Nicola Arrigoni

Email:

narrigoni@laprovinciacr.it

12 Agosto 2021 - 06:15

Si è spento il professor Pietro Morini

CREMONA - Per tutti era semplicemente Piero. Gentile, disponibile, generoso, di quella generosità che brilla negli occhi e che si traduce in una naturale e mai scontata disponibilità verso le persone che si rivolgevano a lui. Fossero questi gli studenti del liceo artistico Munari (oggi Stradivari) dove Pietro Morini insegnava italiano e storia, oppure i colleghi di militanza politica del Partito di Rifondazione comunista o quanti avevano la fortuna di incontrarlo. Da anni si era trasferito con l’amata e inseparabile moglie Carmen nella sua Emilia Romagna, a Castel Bolognese, dove oggi si svolgeranno i funerali.

«Morini era un insegnante che sapeva ascoltare e fare una didattica mai scontata e sempre improntata al dialogo con i ragazzi e i colleghi — testimonia Marco Serfogli, docente dell’artistico —. Piero fu fra coloro che si adoperò per aprire la sede cremonese del liceo artistico». Morini esercitò con passione il suo incarico di assessore provinciale all’Istruzione, incentivando le azioni di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici delle superiori. Era orgoglioso di aver contribuito a bonificare dall’amianto molte delle scuole del territorio. A ricordare l’attività all’interno del Prc è Celestina Villa: «E così Piero ci ha lasciati, non tanto per tornare nella sua più che amata Romagna, dove è nato, ma per sempre — scrive —. È diventato segretario in uno dei momenti più difficili del partito, ma con il suo ottimismo, il suo impegno e la sua grande capacità organizzativa è riuscito a mantenere uniti e attivi i compagni. Sapeva apprezzare e motivare ogni iscritto e militante. Era accogliente e aperto, sempre disposto al dialogo ed al confronto. La Federazione di Cremona e il Partito tutto gli saranno sempre riconoscenti per quanto da lui fatto». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400