Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIZZIGHETTONE

Adda, più soldi per realizzare il natante fluviale BlueLine

Il Parco investe altri 175 mila euro per l’ecobarca. Prosegue l’intervento alla lanca di Pizzighettone

Elisa Calamari

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

11 Agosto 2021 - 06:05

Adda, più soldi per realizzare il natante fluviale BlueLine

PIZZIGHETTONE - Nei giorni scorsi si è riunita la comunità del Parco Adda Sud, presieduto da Francesco Bergamaschi, per votare una variazione di bilancio per complessivi 300 mila euro ma anche per fare il punto della situazione su diversi interventi.

Riguardano in primis il territorio lodigiano (ad esempio presso la lanca di Castiglione d’Adda e lungo il percorso Zelo-Merlino) ma toccano da vicino anche Pizzighettone, dove è in fase di ultimazione, con le ultime piantumazioni, la riqualificazione della lanca Morta. Particolarmente importante, poi, il discorso della nuova imbarcazione ecologica BlueLine: «Come noto è andata deserta la gara per la costruzione del natante che coprirà la tratta Lodi-Pizzighettone – ricorda Bergamaschi – e il progetto è stato modificato. Sta per essere riproposta una nuova gara».

Con un incremento di spesa pari a 175 mila euro. É in fase d’aggiudicazione anche la realizzazione della nuova App interattiva del Parco, con una base d’asta di 75 mila euro, per la promozione del territorio con le sue offerte naturali e ricettive. L’ente ha inoltre partecipato, con la provincia di Lodi e diversi Comuni, ad un bando nazionale per fronteggiare la povertà educativa. Un’ulteriore partecipazione a bando pubblico è quella per i borghi storici, con progetto presentato insieme ai Comuni di Maccastorna e Crotta d’Adda.

E ancora: sono stati affidati i lavori del percorso naturalistico Lodi Abbadia per circa 319 mila euro; sono stati promossi progetti ambientali da parte del terzo settore poi finanziati dalla Fondazione comunitaria di Lodi; è stata convenzionata l’azione di contenimento del siluro che il parco è delegato ad attuare da Regione Lombardia; saranno riforestati due terreni a Castelgerundo e Cornovecchio; è stata avviata una attività di censimento delle aree demaniali all’interno del Parco. Quest’ultimo punto tocca da vicino nuovamente il territorio cremonese, perché Bergamaschi parla di una destinazione «a bosco di Pizzighettone» proprio per l’ampio spazio verde dell’Agenzia del Demanio. Infine, è in fase di affidamento la manutenzione straordinaria della voliera per le cicogne di Castiglione, che si spostano sempre più anche in terra cremonese.

«I fronti aperti sono tali da apparire sproporzionati rispetto alle risorse di cui si dispone – conclude il presidente del Parco Adda Sud –, ciò nonostante si procede. Per merito dei volontari, del personale, dei consulenti e del coeso consiglio di gestione: ringrazio tutti per la fattiva collaborazione».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400