Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

L'ESTATE DELLE PARROCCHIE

Casalmaggiore: Ferragosto di fede al santuario

Domenica sera torna la tradizionale processione dalla chiesa di San Francesco. Da giovedì gli incontri di preghiera in preparazione all’evento che richiama centinaia di fedeli

Jacopo Orlo

Email:

redazione@laprovinciacr.it

10 Agosto 2021 - 09:43

Ferragosto di fede al santuario

CASALMAGGIORE - Anche quest’anno, nella domenica di Ferragosto, torna la solennità mariana dell’Assunzione della Beata Vergine Maria. Una celebrazione molto sentita da generazioni di casalaschi, soprattutto per la presenza del Santuario della Fontana, uno dei luoghi di culto mariani più importanti dell’intera comunità del territorio e nella diocesi di Cremona.

Come da tradizione, domenica sera alle 20.45 si svolgerà la processione religiosa dell’immagine della Madonna, patrona di Casalmaggiore, partendo dalla chiesa di San Francesco per giungere alla Fontana. In preparazione a questo importante evento, i frati minori cappuccini del convento hanno organizzato una serie di appuntamenti nel Santuario della Regina di Casale.

Giovedì̀ 12 e venerdì̀ 13, dalle ore 20.45, si terranno momenti di preghiera comunitaria. Sabato 14 agosto, alle ore 17, si sarà una Messa Vigilare con l’incoronazione delle immagini del quadro della B.V. Maria e di Gesù Bambino.

Domenica 15 agosto alle ore 10.30 si terrà la santa messa presieduta dal Ministro provinciale dei frati minori cappuccini della Lombardia padre Angelo Borghino.

Alla sera il corteo religioso dal piazzale della chiesa in via Cavour. «Il tempo trascorso qui a Casalmaggiore mi ha aiutato a comprendere come la presenza di questi luoghi di spiritualità nei quali si è manifestata la Madonna sono preziosi per il cammino di fede di una comunità – racconta padre Francesco Serra, rettore del Santuario casalasco –. È un segno di testimonianza che le persone sentano l’importanza di questi luoghi nella loro vita quotidiana».

Un centro di spiritualità risalente prima dell’anno Mille, in cui si venerava un'immagine della Beata Vergine, detta dei «Bagni», per l’esistenza di acque sorgive salutari, fino alla costruzione dell’edificio sacro risalente al 1463. Rispetto all’ultima edizione e ripristinando la consuetudine, l’effigie della Madonna verrà trasportata sulle spalle dei fedeli durante il percorso. Il desiderio espresso dal parroco dell’Unità pastorale «Città di Casalmaggiore», don Claudio Rubagotti, «è quello di fare in modo che le persone possano riappropriarsi non solo di una tradizione, ma anche di un legame con la propria storia».

Chi fosse disponibile a portarla per un tratto del cammino, può comunicare la propria adesione ai padri del convento, telefonando allo 0375/42279.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400