Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Obiettivo infermieri di famiglia

Master organizzato da Asst e università Statale di Milano all’ex ateneo

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

08 Agosto 2021 - 15:36

Obiettivo infermieri di famiglia

CREMA - Uno sbocco lavorativo interessante, nato anche per garantire un servizio la cui necessità si è fatta sempre più impellente nell’ultimo anno e mezzo: si tratta dell’infermiere di famiglia, con un master in partenza in autunno all’ateneo di via Bramante. Ad organizzarlo l’università Statale di Milano e l’Azienda socio sanitaria territoriale.

Come noto, ormai da anni in città si svolge un corso di laurea in infermieristica (triennale e nella sede di via Pombioli, con la prospettiva che venga trasferito nella sede cittadina dell’università). Il master è una sorta di completamento della preparazione dei neo laureati, ma è ovviamente aperto anche a chi esercita già questa professione.

L’accordo in merito era stato stipulato l’inverno scorso coinvolgendo Provincia , Asst di Crema, ateneo milanese e l’Acsu, l’associazione cremasca studi universitari. Secondo l’accordo l’immobile divia Bramante, riconsegnato dall’università, di proprietà di Provincia e Comune (ognuno con la quota del 50 per cento), è in comodato d’uso ad Acsu, che, a sua volta lo affitta all’Azienda socio sanitaria territoriale per la didattica prevista per il corso. Le domande per il master vanno presentate improrogabilmente entro le 14 del 6 ottobre 2021.

Tutta la documentazione è disponibile sul portale online dell’università statale. Garantirà l’acquisizione di competenze nella promozione della salute, nella prevenzione delle malattie e nella presa in carico delle persone con patologie croniche o con disabilità.

«Il corso – spiegano in università – ha lo scopo di formare professionisti sanitari che sappiano operare in vari contesti extraospedalieri, quali distretti, ambulatori di medicina generale, strutture residenziali, scuole, hospice, luoghi di lavoro, cliniche, sanità penitenziaria, ambulatori infermieristici e il domicilio degli assistiti. Gli obiettivi formativi sono orientati a: identificare ed analizzare lo stato di salute e i bisogni delle persone, della famiglia e della comunità. Intervenire sulle priorità socio-assistenziali e cliniche. Progettare e supervisionare il miglioramento della salute attraverso attività di prevenzione. Il percorso formativo comprende attività didattica frontale e altre forme di addestramento, per un totale di 500 ore. Poi il tirocinio di 250 ore.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400