Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS.LE VACCINAZIONI

Hub a singhiozzo: padiglioni deserti, forniture a rischio

Fiera aperta dal 14 al 22 ma si teme il calo di dosi per la fine di agosto. Anche a Crema gli stessi problemi

Stefano Sagrestano

Email:

stefano.sagrestano@gmail.com

03 Agosto 2021 - 06:30

Hub a singhiozzo: padiglioni deserti, forniture a rischio

CREMONA - Ieri pomeriggio il deserto, con soli 22 prenotati, ma da oggi sarà di nuovo boom di somministrazioni e si proseguirà sino a domenica con ritmi sostenuti, per raggiungere una quota complessiva di 8.269 vaccini: tante sono, infatti, le persone prenotate per questa settimana al centro di CremonaFiere. Inoltre, l’attività dell’hub non verrà più sospesa tra il 14 e il 22. Le dosi arriveranno anche per la settimana centrale del mese.

Tra gli addetti ai lavori, però, a cominciare dai volontari che ogni giorno prestano servizio al centro, serpeggia una certa preoccupazione per il possibile venir meno di un numero sufficiente di fiale per garantire la somministrazione quotidiana sino a fine mese.

Prosegue dunque tra certezze e timori, la campagna vaccinale in città e nel distretto, in attesa del trasferimento settembrino nel nuovo hub di Castelverde, nei locali dell’agenzia per il lavoro Sapiens spa. L’apertura di questa sede è prevista per il 14, con ultimo giorno di somministrazione a CremonaFiere fissato per sabato 11 del mese prossimo.

Nell’ultimo week end le vaccinazioni giornaliere sono state circa 1.200. Poi la brusca frenata di ieri. Il totale raggiunto dall’8 marzo è 182.891. Ci saranno ancora open day per gli ultra 60enni e per la categoria degli insegnanti. Chi non si è ancora vaccinato potrà dunque presentarsi senza prenotazione. Iniziative analoghe organizzate a luglio non avevano però ottenuto il successo sperato: poche decine le adesioni.

A CREMA. Stessa cosa era accaduta al centro vaccinale di Crema. Intanto, nell’ex tribunale, si continua a lavorare adattandosi alle disponibilità di dosi e alle prenotazioni. «Moduliamo il nostro servizio di settimana per settimana, ma a volte anche solo con la prospettiva di qualche giorno – chiarisce il direttore generale dell’Azienda socio sanitaria territoriale Germano Pellegata –: al momento siamo intorno al migliaio di prenotazioni al giorno, numeri che manterremo sino al prossimo week end. Dobbiamo poi verificare le richieste e le forniture per la settimana che ci porterà al Ferragosto».

Sembra ormai certa la scelta di fermare l’attività nell’ex palazzo di giustizia (le vaccinazioni si svolgono tutti i giorni dalle 8 alle 20) nelle giornate di sabato 14 e domenica 15, per la mancanza di prenotazioni. Rispetto al mese di luglio, questa settimana si attende un incremento delle prime dosi, grazie ad uno slot di mille vaccini garantito all’Asst dall’Azienda tutela della salute Val Padana. Da qualche giorno, sempre tramite il portale prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it, è dunque possibile fissare l’appuntamento per la somministrazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400