Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA CITTA' SI METTE IN VETRINA

Crema punta su arte e storia e lancia il corso d’ospitalità

Due milioni e 635.536 visualizzazioni in un anno per il sito del turismo. L’assessore: «C’è interesse»

Dario Dolci

Email:

redazione@laprovinciacr.it

31 Luglio 2021 - 05:55

Crema punta su arte e storia e lancia  il corso d’ospitalità

CREMA - Due milioni e 635.536 visualizzazioni in un anno, vale a dire dalla comparsa sui canali social di Facebook e Instagram dei contenuti di TurismoCrema. Basta questo dato a confermare quanto la città sia sempre più attrattiva. Tutto ciò, grazie soprattutto alle molteplici iniziative realizzate dall’assessorato comunale alla Cultura e al Turismo. Emanuela Nichetti, titolare della delega per il settore, tiene a sottolineare quanto lavoro venga svolto dall’ufficio attività culturali, dal museo e dalla biblioteca diretta da Francesca Moruzzi, per promuovere Crema e le sue bellezze storiche e artistiche, in Italia e nel mondo.

«L’altissimo numero di visualizzazioni — entra nel dettaglio l’assessore — conferma l’interesse per la città. Soltanto in questo mese mese, sono state 219.378 le persone raggiunte. Il sito www.turismocrema.it, invece, aperto il primo gennaio, alla data del 26 luglio aveva già fatto registrare 32.712 visualizzazioni dei contenuti multimediali».

Numeri alla mano, dunque, è facile intuire perché il Comune punti a un ulteriore salto di qualità. «Intendiamo proporre un protocollo — prosegue Nichetti — per l’accoglienza, che insegni l’approccio che va tenuto con gli ospiti. Vogliamo coinvolgere albergatori, ristoratori, baristi e commercianti e organizzeremo degli appositi corsi di formazione. L’Enit, ente nazionale del turismo, ha aderito a questo protocollo. Essere una città accogliente, ti qualifica». 

Stiamo cogliendo tutti gli spunti possibili per compiere ulteriori passi avanti, per fare di Crema una vetrina aperta sul mondo

A dare ulteriore spinta sarà pure il Tavolo del commercio e del turismo, che dovrà appunto studiare strategie comuni per attrarre i visitatori. «Stiamo cogliendo tutti gli spunti possibili — aggiunge l’assessore — per compiere ulteriori passi avanti, per fare di Crema una vetrina aperta sul mondo».

Anche le visite registrate al museo civico (dove per entrare servirà il Green pass dal 6 agosto) sono un indicatore della crescente fama della città.

«Dall’inizio dell’anno al 26 luglio, gli ingressi sono stati 1.493, nonostante i periodi di chiusura imposti dalla pandemia. L’ultimo giorno prima dello stop per Dpcm, venerdì 26 febbraio, abbiamo avuto 24 ingressi tutti dal di fuori dell’area cremasca. Progressivamente, dal mese di aprile in avanti, è cresciuta la presenza di chi proviene da fuori zona. Grazie all’iniziativa Scuola d’Estate, tante scolaresche stanno venendo in queste settimane in visita. Insomma, c’è un grande fermento».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400