Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

I NUOVI CONTAGI

Code al padiglione: ogni ora 80 tamponi

L’incidenza in provincia è triplicata in 21 giorni. Testa: "A fine agosto cresceranno i ricoverati"

Massimo Schettino

Email:

mschettino@laprovinciacr.it

20 Luglio 2021 - 06:00

Code al padiglione: ogni ora 80 tamponi

CREMONA - Oggi sono due i pazienti Covid ricoverati all’ospedale Maggiore, una situazione all’apparenza confortante, ma che va vista in prospettiva: di questo passo, l’aumento dei contagi si trasformerà in una crescita nel numero dei ricoverati a fine agosto e in una maggiore probabilità di decessi fra gli over 60 non vaccinati. A spiegarlo è Sophie Testa, direttrice del Laboratorio analisi e del Dipartimento di Medicina radiologica e di laboratorio dell’Asst di Cremona. L’incidenza dei nuovi contagi in provincia di Cremona è infatti triplicata in 21 giorni passando dagli 11,1 ogni centomila abitanti ai 33,9 della settimana scorsa. E anche nel territorio dell’Asst di Cremona si registra un incremento della positività lieve, ma progressivo da circa 15 giorni. Un aumento che ha portato ad un incremento dei tamponi.

«Attualmente — spiega Testa — effettuiamo fra i 400 e i 500 tamponi al giorno, 80 ogni ora, circa 100 in più rispetto a 15 giorni fa. Fra questi, ci sono quelli di routine e circa 2 o 300 sono invece richiesti a causa di un sospetto contagio: il tasso di positività è passato dal 2 o 3% di due settimane fa all’8/10%, anche se va detto che in questo numero sono compresi i ricontrolli sui già positivi». Numeri ancora lontani dai 1.700 test al giorno effettuati nei momenti più critici dell’epidemia, ma che evidenziano un cambio dello scenario: «Era atteso e — spiega Testa — non siamo stupiti, vista la situazione generale fra varianti e la mobilità ripresa senza particolari protezioni. Di questo passo l’aumento dei contagi si trasformerà in un aumento dei ricoverati a fine agosto e in una maggiore probabilità di decessi nella popolazione degli over 60 non vaccinati. Consideriamo infatti che la vaccinazione è efficace nel 94% dei casi a prevenire il ricovero in Terapia intensiva o la morte». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400