Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

OFFANENGO

Dono dell'azienda Chromavis la mensa per elementari e asilo

Al Comune 400 mila euro spalmati in 10 anni. E otterrà una fetta di posti riservati al nido per i figli dei dipendenti

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

18 Luglio 2021 - 15:33

Dono dell'azienda Chromavis la mensa per gli studenti

Il sindaco Gianni Rossoni e iI complesso da poco ristrutturato delle elementari di Offanengo

OFFANENGO - Un’industria che si insedia in un territorio, per sviluppare un’attività produttiva, stabilisce un legame che si identifica in una condivisione degli obiettivi. «È un principio che trova numerosi riscontri nel territorio di Offanengo», sottolinea il sindaco Gianni Rossoni. L’ultimo esempio lo fornisce un accordo siglato fra l’amministrazione comunale e il colosso della cosmesi Chromavis, che ha scelto di investire ad Offanengo nei 100 mila metri quadrati dove ha riunito gli stabilimenti operanti fra Cremasco e Lodigiano.
La pandemia da Covid ha ritardato l’attuazione di una proposta già ventilata al momento della sottoscrizione della convenzione del gennaio 2019 con l’amministratore delegato Fabrizio Filippo Buscarini. Una richiesta scritta avanzata dal sindaco Rossoni, finalizzata ad ottenere un contributo per la costruzione di una nuova mensa per le scuole dell’infanzia e primaria di via don Lupo Stanghellini, ha avuto una risposta positiva da parte dell’azienda, con la firma del consigliere delegato Thibaut Fraisse.

Nella lettera di adesione è stata attribuita «grande rilevanza al legame con il territorio di Offanengo» e la piena condivisione degli obiettivi di sviluppo economico e sociale. E la valutazione si è concretizzata nella volontà di contribuire alla realizzazione della nuova mensa scolastica attraverso l’erogazione di 400 mila euro, nell’arco di un decennio (40 mila l’anno).
Nel rapporto di collaborazione, il Comune si impegna ad agevolare il personale dipendente della Chromavis fornendo alcune agevolazioni nell’utilizzo dell’asilo nido comunale di via Verdi. Per i dipendenti della società cosmetica, saranno disponibili 9 posti sui 45 consentiti attualmente (il 20%) con sconti mensili sulle rette da pagare in funzione della fascia prescelta. Sarà cura della ditta Chromavis segnalare i nominativi dei bambini il cui padre o madre siano dipendente dell’azienda. Nell’accordo raggiunto fra Comune e Chromavis, codificato in una convenzione, l’amministrazione municipale si impegna anche ad affiggere, nell’atrio della nuova mensa scolastica, una targa nella quale sarà specificato che è stata realizzata con il contributo dell’impresa. La targa sarà realizzata con le modalità concordate col Comune. Ovviamente, la convenzione diverrà operativa non appena sarà avvia la realizzazione dell’opera.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400