Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS: EFFETTO MACRON

"Campagna vaccinale rilanciata grazie all'effetto Green pass"

Impennata di adesioni lombarde dopo le parole dell’Eliseo. Il valore medio passato da oltre 11.300 a quasi 19.000

Andrea Gandolfi

Email:

agandolfi@laprovinciacr.it

19 Luglio 2021 - 08:26

"Rilanciata la campagna vaccinale grazie al Green pass"

CREMONA - Mentre il Governo stringe il cerchio attorno al varo del green pass ‘all’italiana’, l’ormai prossima adozione, almeno parziale, della ‘dottrina Macron’ sembra generare effetti importanti anche nel nostro Paese e in Lombardia sulla corsa alle vaccinazioni. Da questo punto di vista, i dati a disposizione del Pirellone parlano chiaro: se tra il 27 giugno e il 12 luglio le nuove prenotazioni si sono susseguite ad una media di circa 11.323 al giorno (facendo registrare la punta massima del periodo lunedì 5 luglio, quando erano state addirittura 15.161), il trend ha registrato una fortissima impennata nelle quattro giornate successive al discorso alla nazione dell’inquilino dell’Eliseo, tenuto appunto lunedì 12 luglio.
Cifre eloquenti e che non paiono richiedere troppe analisi o spiegazioni: fino a venerdì 16 - infatti - il ritmo medio delle adesioni è cresciuto di oltre il 50%: 18.810 al giorno, passando dal massimo di 22.060 (poco meno del doppio rispetto alla media del periodo precedente) nella giornata di mercoledì 14, al ‘minimo’ di 16.665 di venerdì 16.

A fare da traino, probabilmente, oltre alla volontà di assicurarsi i requisiti connessi al possesso del Green pass (del quale in Italia si è cominciato a discutere proprio all’indomani del discorso del presidente transalpino) sono stati pure altri elementi. L’obiettivo dell’immunità di comunità per la Lombardia, che dovrebbe essere raggiunto tra domani e mercoledì; con l’adesione alla campagna vaccinale del 70% della popolazione, tenendo anche conto del milione di under 12 che ad ora non si possono vaccinare contro il Covid. E l’aver messo ‘sotto chiave’ le prossime consegne di vaccini a Regione Lombardia. Una ‘conquista’ subito trasferita sul campo, con 94 mila slot a base di Moderna prenotabili tra giovedì 22 luglio e domenica 1° agosto da quanti appartengono alla fascia d’età compresa fra i 20 ed i 59 anni; e con altri 120 mila posti ad accesso diretto - quindi senza prenotazione - riservati fino a mercoledì 21 ai 44 mila appartenenti al personale scolastico che fino ad ora non hanno chiesto di ricevere la dose di vaccino.

A credere fermamente nell’effetto-traino del Green pass è l’immunologa cremonese Claudia Balotta: «Non è un obbligo, ma va inteso - appunto - cone incentivazione al vaccino», aveva dichiarato nei giorni scorsi. «Noi dobbiamo difendere il concetto legato alla libertà di non ammalarsi; una libertà che possiamo garantire solo se ci vacciniamo. Che lo Stato possa concretamente riconoscere questa libertà anche incentivando le vaccinazioni grazie al Green pass, mi sembra un elemento importante».

Diversa la chiave di lettura proposta da Salvatore Mannino, direttore generale dell’Ats Val Padana. «Al momento non ho elementi per poter dire se e in che misura il cosiddetto effetto Macron e l’ipotesi Green pass in Italia abbiano influito positivamente sull’adesione alla campagna vaccinale anche nei nostri territori. Di certo, qui la campagna sta andando molto bene; da parte nostra e di Regione Lombardia c’è il massimo impegno per ottenere quanto prima il miglior risultato possibile. Si è già fatto molto, ma non si deve assolutamente abbassare la guardia. Torno ad invitare tutti a vaccinarci, anche approfittando delle corsie preferenziali messe a disposizione di alcune categorie o fasce d’età. Va fatto per tutelare la salute nostra e della comunità, per il rispetto dovuto all’abnegazione del personale sanitario e dei troppi morti che abbiamo dovuto contare. Se - considerato tutto questo - a muoverci fossero invece norme per qualche aspetto ‘premianti’, sarebbe davvero sconfortante».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400