Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA : GLI IMPIANTI SPORTIVI

Rinascita del velodromo Baffi, il Comune sceglie le imprese

Entro giovedì le manifestazioni di interesse a partecipare ai lavori da un milione e 800 mila euro

Dario Dolci

Email:

redazione@laprovinciacr.it

06 Luglio 2021 - 14:54

Rinascita del velodromo Baffi, il Comune sceglie le imprese

CREMA - A un passo dai lavori di ristrutturazione del velodromo Pierino Baffi, chiuso ai ciclisti dal 31 maggio 2012. La società Consorzio IT, su incarico del Comune, ha infatti pubblicato l’avviso per le manifestazione di interesse a partecipare al cantiere. Ossia, le opere di riqualificazione dell’impianto sportivo di via IV Novembre. Le offerte dovranno essere presentate in via telematica entro le 14 di giovedì 8 luglio. In seguito, le imprese che si sono candidate verranno convocate per un sopralluogo e presenteranno un’offerta. La migliore si aggiudicherà l’appalto, per l’avvio dei lavori previsto per l’autunno.

Nel bando sono messi in evidenza gli obiettivi del progetto, che sono la messa in sicurezza generale dal punto di vista statico dell’impianto, l’adeguamento della distribuzione degli spazi e delle attrezzature alla normativa sportiva, per poter ottenere l’omologazione all’attività agonistica e la riqualificazione dell’area esterna. Finanziata da un bando Coni con un milione 832 mila euro a fondo perduto, la ristrutturazione, seguita come pratica dal consigliere delegato allo Sport Walter Della Frera, prevede una serie di opere sulla pista interna, gli spogliatoi, la tribuna, l’esterno e inoltre la realizzazione di una ciclopedonale.

I lavori andranno a ristrutturare la pista, di modo che soddisfi i requisiti per competizioni sportive di alto livello. Verranno abbattute le barriere architettoniche, saranno adeguati gli accessi e l’illuminazione. La distribuzione degli spogliatoi verrà riformata creandone due per 29 atleti, altrettanti per 11 giudici, un posto di primo soccorso-visita medica e un locale per il controllo antidoping. La nuova tribuna poggerà sugli attuali gradoni per non compromettere la geometria muraria di quella esistente e sarà di lamiere di acciaio zincato. Per quanto riguarda l’area esterna, si prevede la divisione rispetto alla pista in due settori.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400