Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ASSEMBLEA ASSOLOMBARDA

Fontana: "Sostegno alle imprese, formazione se semplificazione per ripartire"

Il governatore: "Clima mutato: oggi abbiamo la speranza e l'entusiasmo di chi ha tanta voglia di ricominciare"

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

01 Luglio 2021 - 17:09

Fontana: "Sostegno alle imprese, formazione se semplificazione per ripartire"

MILANO - "Formazione, semplificazione e sostegno alle imprese: sono i capisaldi che la Regione Lombardia ha da tempo individuato per ripartire. Grazie al successo della campagna vaccinale, con 9 milioni di dosi somministrate in Lombardia, ci ritroviamo, oggi, in un clima mutato, con la speranza e l'entusiasmo di chi ha tanta voglia di ricominciare". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo all'Assemblea generale di Assolombarda che si è svolta oggi a Sesto San Giovanni in quello che il governatore ha definito "un luogo simbolo della Lombardia che rinasce e cresce, le ex Acciaierie Falck, sede di uno dei più importanti progetti di rigenerazione urbana della città e del Paese". Qui, infatti, Regione Lombardia contribuirà a sostenere la realizzazione della 'Città della Salute' attraverso un impegno economico di 328 milioni di euro per un complesso ospedaliero e di ricerca avanzato, futuro polo d'eccellenza della sanità lombarda.

La Lombardia conta infatti numerose aree dismesse - lascito di un passato di forte industrializzazione che ha scontato politiche di delocalizzazione - alcune delle quali sono già oggetto di importanti progetti di riqualificazione. "Penso - ha spiegato Fontana - all'ex area Expo, oggi MIND, con il suo hub d'innovazione e ricerca all'avanguardia; all'area dell'Università di Pavia, o al complesso di Arese. E ai 12 progetti di rigenerazione urbana e coesione sociale per il recupero delle periferie urbane che Regione Lombardia ha finanziato con 150 milioni di euro complessivi. Questi luoghi rappresentano il nuovo volto delle nostre città, che si espandono e si evolvono grazie a un rinnovato rapporto tra mondo pubblico e privato. L'intraprendenza delle imprese unita alla solidità delle istituzioni sono gli ingredienti per disegnare il futuro della Lombardia come grande Smartland. Per dare concretezza a questi progetti servono regole certe e semplici, incentivi fiscali e sburocratizzazione. Regione Lombardia ha approvato una propria legge sulla semplificazione che interviene su alcune procedure di competenza regionale per lo snellimento delle procedure autorizzatorie. Quello della semplificazione è un obiettivo che intendo perseguire fino in fondo, consegnando a questo territorio e alle sue imprese, la possibilità di osare, di essere competitivi e attrattivi".

Il presidente Fontana ha quindi evidenziato quanto sia importante "ripartire dal capitale umano". "Nessuna iniziativa di ricostruzione - ha spiegato il presidente - è sostenibile senza un adeguato investimento nel capitale umano. In tal senso Regione Lombardia ha introdotto la misura 'Formare per assumere' un voucher da 3.000 euro, a fronte di contratti di una durata minima di 12 mesi, da spendere in formazione. Sarà, dunque, l'azienda a decidere chi e come formare, colmando le competenze mancanti. Questa iniziativa si accompagna agli incentivi occupazionali (da 4 a 9.000 euro per impresa) messi a disposizione delle aziende. Fiore all'occhiello delle politiche attive di Regione è poi l'opportunità offerta da 'Formazione continua', che ha raggiunto oltre 11.000 lavoratori e 1.700 imprese per percorsi di upgrade e upskilling: una misura da 50.000 euro ad azienda. Insomma, un pacchetto di misure per formare e crescere, sostenendo la competitività delle imprese e scongiurando il rischio di vuoti occupazionali. Regione Lombardia  continua a essere al fianco delle sue imprese per farsi interprete delle loro esigenze e sostenerle. Non secondo la logica del 'sussidio', ma del supporto e del dialogo.  Sostegno al credito, attrattività e internazionalizzazione, innovazione e digitalizzazione sono i settori verso cui si indirizzano le politiche regionali".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400