Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

«Nuova» Estudiantina: Visioli passa la mano

Eletto il direttivo. L’ex presidente lascia dopo appena un mandato

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

29 Giugno 2021 - 14:58

«Nuova» Estudiantina: Visioli passa la mano

Cesare Visioli

CASALMAGGIORE - La Società Musicale Estudiantina ha un nuovo consiglio direttivo, eletto dall’assemblea ordinaria che si è riunita lunedì sera, e si appresta, tra un paio di settimane, a nominare il nuovo presidente. Quello uscente, Cesare Visioli, che nel 2018 ricevette il testimone da Claudio Acquaroni, resterà in consiglio ma non più con una carica apicale: «Scaduto il mio mandato triennale – afferma Visioli —, ho già comunicato la mia indisponibilità a svolgere un ulteriore mandato da presidente per sopraggiunti impegni personali». 

Esprimo il mio grazie ai nuovi aggiunti per la disponibilità ad impegnarsi per la ripresa delle attività della Società Musicale Estudiantina e anche ai membri dell’ex direttivo per la collaborazione, l'entusiasmo ed il tempo dedicato

Al momento non è stato ancora deciso chi sarà il prossimo presidente. Il consigliere più votato è stato il maestro della banda Fabio Fava, che già era presente nel precedente consiglio. Il terzo confermato è Massimo Mantovani, del coro. Nuovi ingressi sono quelli di Cesare Galli (banda, maestro), Francesco Manfredi (banda), Andrea Cosentino, Roberto Castelli (maestri) e Sebastiano Fortugno (ensemble Salieri, formazione di ance diretta da Fava).

«Esprimo il mio grazie ai nuovi aggiunti per la disponibilità ad impegnarsi per la ripresa delle attività della Società Musicale Estudiantina e anche ai membri dell’ex direttivo per la collaborazione, l'entusiasmo ed il tempo dedicato – dice Visioli —. Un grazie va anche al sindaco Filippo Bongiovanni, che ha sempre offerto il massimo supporto e dimostrato grande attenzione alle nostre esigenze, informandoci puntualmente delle disposizioni in vigore durante l’emergenza sanitaria, all’assessore alla Cultura Marco Micolo, all’assessore all’Istruzione Sara Valentini e alla responsabile del Settore Cultura del Comune Roberta Ronda. Sono sempre stati tutti molto premurosi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400