Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL VALORE DELLA DIVERSITA'

Maria è una forza della natura: «Cerco un nuovo lavoro»

Rimasta senza impiego per gli effetti dell’emergenza sanitaria la super campionessa Bresciani è pronta a rimettersi in gioco

Lucilla Granata

Email:

readazione@laprovinnciacr.it

22 Giugno 2021 - 08:33

Maria è una forza della natura: «Cerco un nuovo lavoro»

Maria Bresciani con la sorella Chiara alla maratona di New York

CREMONA - Maria Bresciani a Cremona la conoscono tutti: è una campionessa straordinaria, uno dei personaggi sportivi più rappresentativi della città. Frantumatrice di record mondiali di nuoto Fisdir, ma non solo. Un paio di anni fa, prima che il Covid piombasse sulle vite di tutti stravolgendole, era riuscita anche a preparare e a portare a termine la maratona di New York, accompagnata dalla sorella Chiara: l’ennesima impresa, l’ennesimo muro abbattuto. Maria è speciale in tutto e tra le altre qualità ha anche la Sindrome di Down. E ora che Maria ha 25 anni e vorrebbe pensare più seriamente al suo futuro lavorativo, questa sua particolarità sembra essere un problema. Per questo ha scritto un post su Facebook. Per fare un appello: «AAA cercasi lavoro...Mi piacerebbe fare un lavoro d’ufficio, ma mi adeguo a qualsiasi cosa. Sono molto brava nell’inserimento dati e nei lavori di archiviazione. Imparo con i miei tempi, ma imparo bene...». 

AAA cercasi lavoro...Mi piacerebbe fare un lavoro d’ufficio, ma mi adeguo a qualsiasi cosa. Sono molto brava nell’inserimento dati e nei lavori di archiviazione. Imparo con i miei tempi, ma imparo bene..

Entra nel merito, Maria: «Spero che il messaggio arrivi a più persone possibili. Ho lavorato per due anni in una pizzeria, poi al Museo del Violino e in un supermercato, dove mi trovavo benissimo. Ma alla fine del tirocinio, quando c’è stata la possibilità di assumermi, non lo hanno fatto. Credo per le difficoltà che un po’ tutti stanno attraversando per il Covid. Mi spiace perché per restare lì ho rinunciato ad un’altra assunzione che mi era stata offerta nel frattempo. A sapere che non sarei potuta restare a fine tirocinio, avrei accettato l’alternativa. Ma del senno di poi si sa, sono piene le fosse. Io sono disposta davvero ad adattarmi a qualsiasi lavoro, anche se quello di ufficio in assoluto è quello che preferisco. Perché me la cavo bene con l’archiviazione dati e cose simili. Ma ho fatto anche la cameriera per due anni in pizzeria e sarei pronta a rimettermi in gioco. Se qualcuno volesse darmi una possibilità, sono pronta. Aspetto una chiamata, speriamo arrivi presto».

Nel frattempo ha rallentato un po’ con gli impegni in vasca, ma ha ripreso ad allenarsi sulla corsa. 10/12 chilometri, un paio di volte alla settimana. Maria è una forza della natura. Un nuovo lavoro, sarebbe soltanto una sfida in più.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400