Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

RICENGO

Cento candeline per la super nonna Piera

Autonoma, accudisce casa, giardino e pollaio. Festa coi familiari e targa del sindaco

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

21 Giugno 2021 - 06:00

Cento candeline per la super nonna Piera

Pierina Confortini con il sindaco Ferruccio Romanenghi

RICENGO - Festa a Ricengo per una super nonna che ha celebrato il secolo di vita . È un traguardo notevole quello raggiunto da Pierina Confortini, detta Piera, anche in un periodo nel corso del quale la vita umana si è significativamente allungata e, soprattutto, in un contesto sociale, economico, umano e sanitario caratterizzato dalla pandemia da Coronavirus. Il virus ha colpito a destra e a sinistra, al nord e al sud in tutti i continenti e gli emisferi, uomini e donne, ma non ha impedito alla nonna di Ricengo di spegnere le tanto ambite cento candeline. Ad onor del vero, Piera è donna che non si è mai piegata ai consigli del medico di base di fare ogni anno il vaccino antinfluenzale, mentre — di fronte al pericolo di contrarre il Covid-19 — quando è cominciata la vaccinazione anticovid, l’anziana ha maturato in proprio la decisione di prenotarsi per il vaccino in doppia dose e, fino ad ora, può dire di avere avuto ragione. Sotto questo profilo, la neo centenaria può essere di esempio e fare da testimonial per gli over 60enni che non si sono ancora vaccinati.

Dall’alto dei suoi cento anni Pierina Confortini ha molto da insegnare con la sua vita ancora piena di energia e vitalità, che si esprime – fra l’altro – nella cura della casa e del pollaio (alleva delle galline che producono tante uova che forniscono vitamine a molti ricenghesi), oltre che del giardino. Una quotidianità sana e forte, vissuta respirando l’aria del fiume Serio e lavorando concretamente, fedele alle tradizioni e agli insegnamenti della famiglia e della fede, le ha permesso di affrontare tutte le vicende della vita e di superare le difficoltà con lo slancio e la sicurezza che si addicono a una donna forte e autorevole.

Piera ha festeggiato il suo speciale compleanno con la sorella Serafina, i figli Zina, Emilio e Renato, nipoti e pronipoti. Da brava cittadina, aspettava anche qualche parola amichevole da parte del sindaco. Ebbene, grandi sono state la sorpresa e la soddisfazione, quando, all’improvviso, si è trovata di fronte, in persona, il primo cittadino Ferruccio Romanenghi insieme agli assessori Giuliano Daghetti e Rosa Assandri che le hanno consegnato un mazzo di fiori e una pergamena accompagnandoli con le felicitazioni e gli auguri di tutta la cittadinanza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400