Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

TRASPORTI

Freccia della Versilia addio, per i cremonesi cambio a Milano o Firenze

Balotta (presidente Onlit): "Un vero peccato considerando quante persone ha sempre servito quel treno"

Lucilla Granata

Email:

readazione@laprovinnciacr.it

19 Giugno 2021 - 06:05

Freccia della Versilia addio, per i cremonesi cambio a Milano o Firenze

CREMONA - Alzi la mano chi non è mai salito sulla Freccia della Versilia: il treno dell’estate per eccellenza, delle prime gite al mare e dei primi amori, dei sogni estivi, delle avventure vacanziere. Non esiste più: Trenitalia ha cancellato tutto. Addio ad una linea che serviva diverse città, tagliando gli Appennini e portando in breve tempo al mare del litorale toscano cremonesi, bergamaschi, bresciani. Stop al collegamento ferroviario diretto tra Bergamo, la Versilia e Pisa fino al 31 agosto. Proprio nei mesi estivi. E l’alternativa, per i cremonesi, è una sola: cambiare a Milano o a Firenze.

«Il primo pensiero che mi viene è che non abbiano materiale e personale per tenere aperta questa linea — spiega Dario Balotta, presidente dell’Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Infrastrutture e trasporti —. Un vero peccato considerando quante persone ha sempre servito e serviva quel treno». Non esiste una versione ufficiale di Trenitalia, se non la comunicazione delle variazioni nell’offerta di trasporto tenendo conto della pandemia in atto, con i divieti di spostamento (ora ormai superati) e il calo dei viaggiatori. Sarebbero stati sospesi alcuni collegamenti in attesa ‘di tempi migliori’ anche per il traffico ferroviario. E a quanto pare, non c’è green pass che tenga.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400