Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ROBECCO D'OGLIO

Ragazze contese, violento scontro tra due gruppi di giovani

Spedizione punitiva partita da Cremona, nella maxi-rissa coinvolti in 16 tra i 17 e i 21 anni

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

12 Giugno 2021 - 12:12

Ragazzina contesa, violento scontro tra due gruppi di ragazzi

Una rissa tra ragazzi (foto d'archivio)

ROBECCO D'OGLIO - Si sono dati appuntamento sul web poi la spedizione punitiva è partita da Cremona, punto d'arrivo Robecco d'Oglio, stazione ferroviaria. Di fronte due gruppi di giovani, tra i 17 e i 21 anni: al centro della vicenda, che ha portato ad una violenta rissa tra le due schiere rivali, l'amore conteso per due ragazze. Storie terribili solo a pronunciarle, eppure non così rare, ancora di più amplificate da quel malessere che nei nostri figli è rimasto scoria della pandemia, del lungo periodo di clausura nelle proprie abitazioni decretato dal lockdown. E a nulla sono valsi gli allarmi lanciati da pedagogisti, sociologi, psicologi, neuropsichiatri infantili sulla escalation di episodi preoccupanti, spesso sfociati in violenza gratuita, che riguardano proprio i ragazzi. Coinvolti in 16, i carabinieri li hanno denunciati tutti per il reato di rissa aggravata.

LA VICENDA

A scontrarsi, lungo i binari della stazione ferroviaria di Robecco d’Oglio, sono stati due gruppi di giovani: uno formato da

A scontrarsi, lungo i binari della stazione ferroviaria di Robecco d’Oglio, sono stati due gruppi di giovani: uno formato da ragazzi di Cremona, l’altro composto da residenti nei comuni di Robecco d’Oglio, Pontevico e limitrofi

ragazzi di Cremona, l’altro composto da residenti nei comuni di Robecco d’Oglio, Pontevico e limitrofi. I motivi che hanno scatenato la rissa sono riconducibili a gelosie, nei confronti di due loro coetanee, maturate nell’ambito di alcuni istituti di scuola secondaria superiore di Cremona frequentati dai componenti di entrambi i gruppi. Le ragazze, nel corso dell’anno scolastico, avevano stretto amicizia con alcuni compagni di classe appartenenti al gruppo cremonese e ciò aveva infastidito il gruppo dei ragazzi di Robecco d’Oglio-Pontevico.

Come ultimamente sta diventando fenomeno comune in tutta Italia, anche in questo caso, l’appuntamento è stato organizzato utilizzando i social network Facebook, Instagram e WhatsApp: all’ora e alla data stabilita, i 16 giovani, tra cui anche le due ragazzine oggetto della contesa, si sono incontrati nella stazione innescando una rissa. Tutti i giovani hanno riportato solamente lievi contusioni, ma dalle indagine condotte dai militari di Robecco d’Oglio è emerso, oltre al ruolo attivo avuto dalle due ragazze nel partecipare alla rissa, anche la figura di alcuni 'picchiatori mercenari' ingaggiati dal gruppo dei cremonesi e remunerati con una piccola somma di denaro.

La stazione ferroviaria di Robecco è così diventata teatro di una sfida all’O.K. Corral giovanile, nel corso della quale i ragazzi si sono affrontati appena scesi dal treno, incuranti del fatto che il mezzo ferroviario in movimento per la ripartenza, nelle fasi concitate, li avrebbe potuti anche travolgere. Inoltre, con sassi e altri oggetti sono state danneggiate alcune autovetture con cui il gruppo avversario aveva raggiunto l’appuntamento per lo scontro.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aletti.renzo

    12 Giugno 2021 - 13:22

    Psicologi, sociologi, pedagogististi non sono stati in grado di ontercettare il disagio giovanile ? Genitori, e li che bisogna cercare, sull'egoismo che gli adulti (adulti????) manifestano in ogni momento ed i figli non possono che seguire il loro esempio.

    Report

    Rispondi