Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA VISITA DEL GOVERNATORE FONTANA

"Autostrada si farà, ma non con Stradivaria: l'accordo con concessionaria verrà sciolto a giorni"

"Progetto tecnicamente valido, ma finanziariamente debole": lo ha detto il governatore durante l'incontro con i sindaci cremonesi

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

09 Giugno 2021 - 13:07

 "Autostrada, vicini all'accordo finale. E il nuovo ospedale si farà"

Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana a Cremona

CREMONA - "L'autostrada Cremona-Mantova non sarà realizzata da Stradivaria SpA. L'accordo con la concessionaria, infatti, verrà sciolto a giorni dietro pagamento di un compenso. L'ultimo progetto presentato con la revisione dei costi è stato definito tecnicamente valido, ma finanziariamente debole. Il progetto verrà comunque acquisito dalla Regione che valuterà i prossimi passi per individuare un nuovo concessionario". Lo ha dichiarato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, nell'incontro di questa mattina con i sindaci cremonesi, in Camera di Commercio. A proposito dell'ipotesi alternativa di una riqualificazione viaria, il governatore ha affermato: "Se dovessimo insistere su questa dicotomia gli anni di attesa da dieci diventerebbero venti".

 RICUCIRE, PROTEGGERE E COSTRUIRE

"Ricucire, proteggere e costruire": sono le tre parole chiave dell'intervento del presidente di Regione Lombardia, : "Dobbiamo rimarginare le ferite ancora aperte, rappresentare le istanze del mondo produttivo e interpretare i bisogni sociali della nostra gente perché la Lombardia sarà il luogo dove si progetta e si costruisce l’Italia", ha detto il governatore prima di presentare il grande piano regionale d’investimenti da 4 miliardi di euro.

SOSTEGNO E RILANCIO PER IL SISTEMA FIERISTICO

Se la priorità, in questo momento, è il "completamento della campagna vaccinale", la Regione Lombardia guarda al contempo alla nuova fase di ripresa economica seguendo un programma fondato su quattro capisaldi: "rafforzamento patrimoniale delle imprese. tempi certi e semplificazione, transizione digitale delle imprese, innovazione e Green Economy". Fontana ha fatto anche un riferimento preciso al "rilancio del sistema fieristico, così rilevante per l’intero sistema economico lombardo e anche per il territorio cremonese". Le proposte per sostenere il settore sono già sul tavolo e prevedono "ristori per le perdite subite durante i mesi del lockdown" e "forme di sostegno agli operatori fieristici che presenteranno un piano strutturale di rilancio industriale per il futuro". 

IN ARRIVO 165 MILIONI

Dei 4 miliardi che verranno investiti nel quadro regionale, 400 milioni sono già stati messi a disposizione di Province e Comuni: "I progetti presentati dagli enti del territorio cremonese hanno un valore complessivo di 20 milioni di euro - ha ricordato Fontana -. Si tratta di interventi che vanno dalla messa in sicurezza delle strade al rifacimento di edifici scolastici o all’eliminazione delle barriere architettoniche. Per il biennio 21-22 la somma destinata a interventi e opere strategiche in provincia di Cremona è di 165 milioni di euro per "infrastrutture viarie, sicurezza e riqualificazione dei ponti, rete idrica e difesa del suolo, mobilità ciclistica".

AUTOSTRADA, RADDOPPIO FERROVIARIO E NAVIGAZIONE

Fontana ha riepilogato i principali interventi che Regione Lombardia segue da vicino: la tangenziale di Dovera (13 milioni), il collegamento Crema-Capralba (7 milioni), la circonvallazione sud di Corte de ‘Frati ed Aspice (6,5 milioni), il completamento della tangenziale est di Soresina (2 milioni) e la gronda nord di Casalmaggiore (cofinanziamento di 880.000 euro). Poi i capitoli più importanti, a partire dall'autostrada Cremona-Mantova (109 milioni di euro sulla legge 9/2020): "Siamo vicini ad un accordo finale che ci permetterà di individuare nuove modalità per realizzare un’opera prevista dagli strumenti di programmazione regionale e richiesta dal territorio, che vale oltre 800 milioni di euro", ha detto il governatore. Quanto al raddoppio della linea ferroviaria Codogno-Piadena-Mantova, "secondo gli ultimi aggiornamenti i lavori verranno avviati a marzo 2022 e la tratta Mantova-Piadena sarà attiva a novembre 2025". Un riferimento anche al nuovo ponte di Casalmaggiore, per cui "è in corso lo sviluppo del progetto di fattibilità tecnico-economica", e al tema della navigazione, per cui "Regione Lombardia sta trattando con il MIMS per ottenere l’assegnazione nel periodo 2021-2025 di ulteriori 150 milioni di euro a favore dell’intero sistema idroviario Padano-Veneto".

OBIETTIVO TURISMO

"Cremona e la sua provincia sono territori da valorizzare sotto diversi profili - ha proseguito il presidente regionale -. Penso al turismo, innanzitutto: un asset fondamentale per la ripresa del Paese intero. Le istituzioni devono accelerare la transizione verso un nuovo turismo sostenendo proposte innovative e sostenibili più rispettose dell’ambiente e del territorio. Da questo punto di vista, il Cremonese può davvero rappresentare un laboratorio di idee e progetti innovativi".


NUOVO OSPEDALE A CREMONA E PRESST A CREMA

Per i presidi sanitari del territorio di Cremona le risorse regionali stanziate ammontano a 28 milioni di euro per interventi in corso e da realizzare. "Regione Lombardia - ha detto Fontana - conferma la realizzazione del Presst a Crema e la messa a disposizione delle risorse necessarie, ferma restando la necessità di individuare, insieme al Comune, la soluzione più adeguata alla sua localizzazione". Inoltre "sono state avviate le procedure per la realizzazione di un nuovo monoblocco presso l’ospedale di Cremona, circa 300 milioni di euro: un edificio che vuole essere all’avanguardia in termini energetici e ambientali. L’intervento è attualmente in valutazione circa il corretto dimensionamento e le più adeguate fonti finanziarie". Infine Fontana ha sottolineato come lunedì scorso la Giunta regionale abbia "approvato le linee guida per la riforma della legge 23/2015". Il provvedimento "sarà ora discusso nelle competenti commissioni consiliari e aperto alle valutazioni del territorio. L’obiettivo è giungere a un testo il più possibile aderente alle necessità dei territori".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400