Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. LE VACCINAZIONI

La «carica» dei giovanissimi: subito «boom» di richieste

In provincia di Cremona risposta massiccia all’apertura delle iscrizioni per chi ha tra i 12 e i 29 anni

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

04 Giugno 2021 - 06:27

La «carica» dei giovanissimi: subito «boom» di richieste

CREMONA - I ventenni rispondono subito presente. Molto alto il dato dei ragazzi della fascia di età tra i 21 e 29 anni che si sono prenotati tra l’altra notte e ieri alle 14 per la prima dose del vaccino. Tra i residenti in provincia sono 8.566. A questi numeri vanno aggiunti i 4.060 tra i 16 e i 20 anni e i 682 giovanissimi (12-15). Per i minorenni va ricordato che la prenotazione deve essere effettuata dai genitori. Fatti due conti, significa 13.308 ragazzi che nelle prossime settimane si vaccineranno. La divisione in tre fasce di età della categoria dai 12 ai 29 anni è stata fatta dall’Azienda tutela della salute Val Padana ricalcando quella predisposta dalla Regione.

A questo proposito, come hanno comunicato ieri il governatore Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Letizia Moratti, in Lombardia, alle 11.15 di ieri, erano state raggiunte le 441.478 prenotazioni. In particolare, 44.362 per la fascia 12-15 anni, 133.511 per la fascia 16-20 e 263.605 per la fascia 20-29 anni.

«Bene, avanti così – sottolinea Fontana –: è davvero importante che anche i nostri giovani aderiscano alla campagna di vaccinazione. Da loro deve arrivare la spinta decisiva per proseguire il percorso verso il ritorno alla normalità».

Il vicepresidente Moratti aggiunge: «Anche questi dati, rispecchiano l’entusiasmo dei cittadini. In particolare dei giovani e delle loro famiglie che, giustamente, vedono nella vaccinazione l’opportunità di tornare a vivere la loro quotidianità in sicurezza per sé e per gli altri. Oltre che di ripristinare le normali frequentazioni familiari».

Da ieri le prenotazioni sono di fatto libere in tutta Italia, senza più vincoli per fasce di età. L’accelerazione della campagna dovrà essere massima in questi mesi estivi, per arrivare a settembre con una copertura vaccinale il più possibile estesa a tutta la popolazione.

La provincia di Cremona sta facendo la sua parte al meglio: a ieri, in base ai dati forniti dalla Regione, ha ricevuto almeno la prima dose del vaccino il 49,83% dei residenti aventi diritto. Stando agli ultimi dati disponibili forniti da Ats, è oltre l’80% il dato della popolazione sopra i 60 anni che ha ricevuto almeno una dose. Nel distretto cremonese (comprendente anche il Casalasco) l’85% di coloro che hanno tra i 70 e i 79 anni ha ricevuto almeno la prima dose. Si sale al 93% tra gli ultra 80enni. In numeri assoluti sono 17.780 (più 200 rispetto alla settimana precedente) e 16.333 (più 90). Ancora meglio nel Cremasco, dove la prima categoria è al 91%, la seconda addirittura al 98%, rispettivamente 14.773 (più 180) e 10.907 (più 66). Anche la fascia di età dei sessantenni ha raggiunto l’80% di copertura con almeno una dose: il 77% nel distretto cremonese, e l’82% in quello cremasco. In numeri assoluti 19.127 e 16.975.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400