Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Motonave Mattei, recupero finito: turisti in crociera

L’ex rimorchiatore pronto a salpare già da questo fine settimana

Fulvio Stumpo

Email:

redazione@laprovinciacr.it

03 Giugno 2021 - 06:40

Motonave Mattei, recupero finito : turisti in crociera

CREMONA - Mentre la Mattei si fa bella al porto-canale, pronta per ricevere i turisti, i rumori delle ruspe e dei massi che crollano in acqua, sganciati dalle benne, coprono quelli abituali: il motore di una barca, le chiacchiere degli appassionati sulle rive, gli stridii degli uccelli e perfino i mugugni dei barcaioli (a remi e a motore) per i disagi degli ormeggi provvisori. Il Po è un cantiere, si lavora per la sicurezza, ma anche per accogliere i visitatori.

Abbiamo costruito un pool di esperti e portato a termine un lavoro eccezionale, adesso siamo pronti, fin da questo fine settimana, a navigare con i turisti a bordo, sempre nel pieno rispetto delle norme anti Covid

La motonave Mattei, con al timone il comandante Federico Molinaro, nei giorni scorsi è stata ai lavori in bacino, al porto, dove le è stato rifatto il trucco. È un antico rimorchiatore della Marina italiana varato nel 1918, lungo 25 metri e largo cinque. La Mattei è l’ ammiraglia di una flotta di pontoni e imbarcazioni più piccole che sbarcherà sul LungoPo, almeno si spera, centinaia di visitatori. Un restyling di qualità, curato da ditte specializzate tutte cremonesi doc: la Fagioli, il verniciatore Daniele Paini, Roberto Piccioni, le Costruzioni navali di Cremona, la Targotecnica. «Restaurarla qui è stata una scelta precisa: far capire le nostre potenzialità anche in questo delicato campo – spiega Molinaro –. Abbiamo costruito un pool di esperti e portato a termine un lavoro eccezionale, adesso siamo pronti, fin da questo fine settimana, a navigare con i turisti a bordo, sempre nel pieno rispetto delle norme anti Covid».

La nave è stata imbragata dagli argani della ditta Fagioli ed è stata messa in secco, con potenti getti d’acqua sparati ad alta pressione è stata ripulita dalle incrostazioni e dalle alghe, ed è stato fatto il trattamento antivegetativo. Ma non è stato solo un intervento di necessità, la Mattei, infatti, ha cambiato aspetto, lasciando lo stile di nave commerciale per assumere quello da nave da diporto, a cominciare dalla chiglia e dagli stabilizzatori laterali, dove il classico colore amaranto è stato sostituito da uno splendido azzurro. Anche le fiancate sono state modificate, il nero classico del rimorchiatore è stato ritoccato e leggermente ridimensionato, dello stesso azzurro della ciglia la banda che circonda lo scafo da poppa a prua, dove finisce a sottolineare il numero di immatricolazione e più romanticamente il nome «Mattei», in memoria di Enrico Mattei, il finanziare e petroliere che nel dopoguerra aveva cercato di far diventare l’Italia un Paese produttore di petrolio e di idrocarburi.

a nave, in attesa del nuovo attracco, ormeggerà alla Mac e al Molo 53, come lo scorso anno, poi, tra settembre e ottobre, potrà utilizzare il nuovo attracco comunale.

«Sono stati tutti molto bravi, abbiamo lavorato sodo, ma il risultato è veramente eccezionale. La nave adesso è pronta per solcare il Po carica di turisti – spiega il comandante Molinaro – siamo già partiti con qualche crociera, da questo fine settimana si riprende alla grande».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400