Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

L'ONORIFICENZA

Il cremasco Renato Ancorotti nominato Cavaliere del lavoro

Riconoscimento al re della cosmetica: con lui sono stati insigniti big tra cui John Elkann

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

31 Maggio 2021 - 18:21

Il cremasco Renato Ancorotti nominato Cavaliere del lavoro

CREMA - C'è l'imprenditore cremasco della cosmetica Renato Ancorotti tra i nuovi Cavalieri del Lavoro nominati oggi dal Capo dello Stato Sergio Mattarella. Insieme al presidente di Cosmetica Italia sono stati designati Cavalieri nomi illustri del Paese, uno su tutti: John Elkann

Renato Ancorotti è fondatore e presidente di Ancorotti Cosmetics Srl, attiva nel settore della ricerca e della produzione di cosmetici per conto terzi. Attraverso investimenti in tecnologie per l’automazione sviluppa la produzione che raggiunge, solo per il mascara, oltre 150 milioni di unità l’anno. Sotto la sua guida i dipendenti aumentano dagli iniziali 3 agli attuali 325. Nel 2019, con l’acquisizione e la riqualificazione dello stabilimento ex Olivetti di Crema, inaugura il nuovo polo logistico e produttivo di 30.000 mq ad elevata efficienza energetica, con una riduzione di oltre il 10% di emissioni di CO2 e un riutilizzo dei rifiuti industriali del 95%. Con uno stabilimento produttivo e un centro di ricerca e sviluppo interno esporta il 90% della produzione.

La Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro

 

Istituita nel 1901, l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro viene conferita ogni anno in occasione della Festa della Repubblica a imprenditori italiani, che si sono distinti nei cinque settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, dell’artigianato e dell’attività creditizia e assicurativa. I requisiti necessari per essere insigniti dell’onorificenza sono l’aver operato nel proprio settore in via continuativa e per almeno vent’anni con autonoma responsabilità, e l’aver contribuito in modo rilevante, attraverso l’attività d’impresa, alla crescita economica, allo sviluppo sociale e all’innovazione. Particolare attenzione è posta ai valori che sono alla base dell’onorificenza: la specchiata condotta morale e civile, nel rispetto dei principi etici e della sostenibilità sociale, ambientale e di buona governance. Considerando le nuove nomine, i Cavalieri del Lavoro sono attualmente 625: dal 1901 ad oggi gli insigniti dell’onorificenza “Al Merito del Lavoro” sono stati 2.947. La Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro riunisce tutti i Cavalieri del Lavoro, concorre con i suoi Gruppi Regionali alla segnalazione di candidature per il conferimento dell’Onorificenza dell’Ordine al “Merito del Lavoro”, ha il compito di illustrare le iniziative dei Cavalieri del Lavoro e di tenere alto il prestigio dell’Ordine.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400