Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Sabbionetana, obiettivo messa in sicurezza dei pedoni

Studio di fattibilità della Provincia sulla possibilità di realizzare un attraversamento illuminato

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

29 Maggio 2021 - 14:38

Sicurezza Sabbionetana, obiettivo messa in sicurezza dei pedoni

CASALMAGGIORE - Per la messa in sicurezza dei pedoni da e per il centro commerciale, dopo gli ultimi due incidenti mortali, «la Provincia sta realizzando uno studio di fattibilità sulla possibilità di realizzare un attraversamento pedonale illuminato lungo la Sabbionetana». Lo ha detto ieri sera il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Giovanni Leoni rispondendo ad una interpellanza presentata dall’esponente di minoranza Annamaria Piccinelli (Vivace e Sostenibile).
«Avevo anticipato l’argomento qualche consiglio comunale a fronte del problema - ha spiegato Leoni -. La Sabbionetana è una strada extraurbana di proprietà provinciale e il nostro compito è stato di segnalare e coinvolgere in modo più concreto la Provincia. Da subito il presidente Mirko Signoroni si è reso disponibile a capire e approfondire la problematica, condividendo con il Comune le valutazioni del caso. Alla fine abbiamo delineato una possibile soluzione».

La Provincia ha considerato lo stato dei luoghi e le possibili variabili. A chi suggerisce l’installazione di un semaforo, ha aggiunto il vicesindaco, la Provincia fa rilevare che ci sono le norme del codice della strada che vanno rispettate. Non è così semplice, insomma. «Anche per immaginare l’installazione di un lettore di velocità con il display, bisogna avere le distanze necessarie, ben precise. Alla fine, considerati tutti gli aspetti, la Provincia ha elaborato l’ipotesi di un attraversamento pedonale in sicurezza illuminato, con parte “salvagente” al centro della carreggiata. Rispetto alla via per Vicomoscano (all’altezza della quale si sono verificati gli incidenti mortali, nda), sarebbe spostato di circa 300 metri».
Leoni ha sottolineato che naturalmente «si dovranno trovare i finanziamenti» necessari alla realizzazione dell’opera. La Piccinelli ha chiesto se si conoscano le tempistiche di intervento: «Non essendo noi come Comune stazione appaltante ne’ chi progetta l’intervento, non posso conoscere questi dati. Quando presenteranno lo studio di fattibilità si potrà sapere», ha risposto Leoni. La Piccinelli si è detta «parzialmente soddisfatta», auspicando che «vengano chiesti i tempi alla Provincia e che sia sollecitata a realizzare l’opera».

L’ultimo sinistro mortale si è verificato il 22 dicembre 2020. Vittima la 31enne Natasha Gordani, che ha attraversato la strada ed è stata travolta da una autovettura proveniente da Sabbioneta. Nel 2019, più o meno nello stesso punto, aveva perso la vita la 66enne badante ucraina Levdokiia Petryk. Anche lei stava attraversando a piedi la provinciale 420 Sabbionetana quando venne investita da una autovettura. A nulla era valsa la lunga rianimazione alla quale era stata sottoposta dai soccorritori. L'incidente si era verificato intorno alle 18.15.

Quel punto di transito, a dispetto dei due incidenti mortali, è ancora molto utilizzato sia da pedoni che da ciclisti perché conduce al parcheggio del supermercato Eurospin e del centro commerciale Padano collegandosi alla via di Vicomoscano e quindi al centro cittadino, in modo più rapido rispetto ad altri percorsi. Una sorta di scorciatoia non illuminata. In entrambi i casi le vittime erano state sbalzate sulla parabrezza delle autovetture, cadendo rovinosamente al suolo. Si tratta di un punto critico della viabilità, dove però persistono comportamenti non corretti da parte dei pedoni che continuano ad attraversare dove non si dovrebbe e potrebbe.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400