Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VAILATE

Distrutta la panchina dedicata alla centenaria

Il sindaco palladini: "Ci aspettiamo che chi ha compiuto tale misfatto si autodenunci alle autorità "

Gianluca Maestri

Email:

redazione@laprovinciacr.it

28 Maggio 2021 - 06:37

Distrutta la panchina dedicata alla centenaria

VAILATE - Distrutta dai vandali la panchina della centenaria. È successo, molto probabilmente, nella tarda serata di mercoledì e la notizia di questo gesto sta suscitando grande indignazione in paese. La panchina divelta, in legno con braccioli in ghisa, era stata collocata fra i parcheggi di via Roma, vicino alla vecchia sede dell’Associazione Calcio Vailate, e all’ombra dei tigli, dal sindaco Paolo Palladini che qualche anno fa volle esaudire la richiesta dell’allora centenaria del paese Umbellina Cervi (scomparsa nel novembre 2018 all’età di 103 anni) che nel giorno del suo centesimo compleanno gli chiese, come regalo, di poter avere un posto all’ombra dove riposare durante le sue passeggiate mattutine e pomeridiane.


«L’ordine ed il decoro - spiega il sindaco - piacciono a tanti. Lo pretendiamo, ne denunciamo la mancanza e giustamente accogliamo con soddisfazione tutte le iniziative che puntano a rendere l’ambiente cittadino pulito e funzionale. Poi c’è a chi tutto questo non interessa. Non ci fanno caso, non lo reputano importante. Non lo considerano. Magari è proprio tra di loro che andrebbe ricercato l’autore di questo atto vandalico. Mercoledì sera in via Roma non c’era una panchina spaccata, stamattina sì. Strano. Siamo ancora in piena pandemia e non è proprio possibile adottare alcun comportamento che preveda di usare la furia per spaccare una panchina in legno, in un posto pubblico, cioè di tutti. Bisogna essere molto sbandati oppure dei delinquenti. In entrambi i casi, non possiamo accettarlo. Per questo ci aspettiamo che chi ha compiuto tale misfatto si autodenunci alle autorità così da rimediare al danno fatto. Al contempo, sono ben accette tutte le segnalazioni utili a risalire al colpevole. Non ci limiteremo a porre rimedio al danno di qualcun altro, saremo soddisfatti quando non si ripeteranno in futuro». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400