Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA: PIAZZA TERNI

Addio barriere, ora i «sentieri» per i disabili

I passaggi lungo l’antica pavimentazione in pietra realizzati entro l’estate: affidati i lavori

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

27 Maggio 2021 - 08:34

Addio barriere, ora i «sentieri» per i disabili

CREMA - Passaggi più agevoli, eliminando dunque in parte l’acciottolato, per garantire il transito delle carrozzine, oltre ad accessi con scivoli per il museo e ad altri interventi di minore entità. Affidato dal Comune il cantiere da 100 mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche in piazza Terni de Gregory. Se ne occuperà l’impresa Fratus pavimentazioni di Palosco (Bergamo): i lavori in sé richiedono una spesa di poco superiore agli 86 mila euro.
Il resto dell’investimento comprende progettazione e oneri di sicurezza del cantiere. A seguire il progetto e la prossima realizzazione — l’intervento si svilupperà durante l’estate e richiederà 90 giorni complessivi — è stato l’assessore alle Opere pubbliche Fabio Bergamaschi in diretto contatto con il Comitato Zero barriere. Decisivo il via libera della Soprintendenza: sulla piazza si affacciano gli edifici storici dell’ex convento di Sant’Agostino, sede del Museo civico, ma anche il palazzo Terni de Gregory, ma il benestare dell’Osservatorio barriere architettoniche.

Il progetto, firmato dall’ufficio tecnico del Comune, prevede la completa ripavimentazione della piazza e di alcune aree

Il progetto, firmato dall’ufficio tecnico del Comune, prevede la completa ripavimentazione della piazza e di alcune aree circostanti

circostanti: un miglioramento della percorribilità verso l’accesso al museo, alle sale espositive Agello e a CremArena, il teatro all’aperto, pronto a riaprire con la bella stagione. Verrà infatti inserita una fascia perimetrale in lastre di pietra grigia con una superficie uniforme. Dunque saranno posate senza le cosiddette fughe, in modo che le ruote delle carrozzine non rischino di rimanervi incastrate. Ciò renderà ottimale la percorribilità della fascia in pietra. Sul lato del museo questa pavimentazione si allargherà, inglobando dunque le piante presenti nei grandi vasi.

Previsto anche un attraversamento pavimentato a lastre per raggiungere e collegare i parcheggi riservati alle auto delle persone con disabilità. Questo percorso raggiungerà dunque la vicina area di sosta di via Dante, davanti alla scuola Manziana. L’acciottolato non sparirà del tutto. Ne rimarrà un’ampia porzione nel centro della piazzetta, per rimandare al suo aspetto storico.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400