Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONAFIERE

#InsiemepergliSDG, prime pennellate al grande murale

Sulla recinzione sud dell’area fieristica: arte come strumento di informazione sullo sviluppo sostenibile e di rigenerazione urbana

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

27 Maggio 2021 - 08:22

#InsiemepergliSDG, prime pennellate al grande murale

Il rendering del murale a CremonaFiere

CREMONA - Cremona si appresta ad ospitare l'iniziativa di #InsiemepergliSDG, la campagna della Cooperazione Italiana realizzata insieme ai partner FAO, CIHEAM Bari, Commissione Europea, UN SDG Action Campaign e Save the Children Italia e in collaborazione con le città di Cremona, Teramo, Roma, Prato e Bari, per sensibilizzare l'opinione pubblica sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e raccontare l'Italia che coopera. L’evento si terrà infatti venerdì 28 maggio, alle ore 14,30, nella Sala Stradivari di CremonaFiere. Sarà questa l’occasione per annunciare le attività di #InsiemepergliSDG, dall'avvio della realizzazione del grande murale artistico decorativo su una parte della recinzione dell’area fieristica di Ca’ de’ Somenzi, al ricco calendario di eventi che si terranno dal 3 al 6 novembre 2021. Presenti alla cerimonia anche la Fondazione Renzo Piano che darà il suo contributo alla riprogettazione e alla riqualificazione dell'ingresso Arvedi di CremonaFiere e la stessa Fondazione Arvedi Buschini che sosterrà l'intervento. L’ingresso del quartiere fieristico di Ca’ de’ Somenzi è infatti un'opera progettata nei primi anni '80 dallo Studio Piano & Rice, prima e unica applicazione del sistema costruttivo reticolare che poi si svilupperà nel filone emblematicamente rappresentato dal Centre Pompidou di Parigi. Presenza importante anche quella di Linea Group Holding, realtà impegnata nel progetto di transizione ecologica intrapresa dal Comune di Cremona con l’iniziativa Cremona 20/30, e partner a supporto delle iniziative in programma.


L'evento sarà anche l'occasione per dare ufficialmente alcune pennellate d'avvio al grande murale che verrà ultimato nel mese di giugno sul tratto di recinzione sud dell'area fieristica. Un progetto nato dall'adesione di Cremona all'iniziativa #Cities4SDG, promossa dalla UN SDG Action Campaign a sostegno dell'arte come strumento di informazione sullo sviluppo sostenibile e di rigenerazione urbana, e che è parte di #InsiemepergliSDG. La superficie interessata è già stata oggetto di un accurato intervento di ripristino a cura dell’Ente Scuola Edile Cremonese – CPT, partner nelle iniziative. L'idea progettuale, frutto dell'estro creativo di Marco Cerioli, nel mese di aprile è stata sviluppata da lui e dagli artisti che lo affiancano, Davide Tolasi e Mister Caos, in laboratori con tre classi del liceo artistico Stradivari. I ragazzi continueranno l'esperienza partecipando attivamente anche nell'esecuzione pittorica vera e propria. A loro si affiancheranno gli iscritti al workshop di street art del Centro Fumetto “Andrea Pazienza”. Il murale si propone di veicolare i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Agenda 2030 e di porli all’attenzione dei molti visitatori delle esposizioni fieristiche, del pubblico che segue gli eventi sportivi presso il Palazzetto dello Sport e di chi percorre in auto la tangenziale cittadina. Il grande murale si svilupperà su una lunghezza di circa 400 metri lineari con un’altezza variabile tra i 235 cm e i 300 cm, per un totale di quasi 1000 mq utilizzando – in perfetta coerenza con il contenuto veicolato -  pitture fotocatalitiche KEIM. KEIM, società leader mondiale in questo settore e che fa della sostenibilità il suo valore fondante, è fortemente motivata a sostenere l'iniziativa e in qualità di sponsor tecnico ha messo a disposizione tutto il materiale necessario. I prodotti utilizzati, applicati alle superfici esterne, aiutano a ridurre la concentrazione atmosferica di sostanze nocive come gli ossidi d’azoto, i gas climalteranti (gas serra) e gli inquinanti superficiali. Cremona si colloca tra le città all'avanguardia in questo ambito espressivo a forti connotati etico-ambientali, al pari di Roma nel primato per le dimensioni del murale mangia-smog più grande d'Europa.


ProCremona, nella veste di partner tecnico, documenterà la realizzazione del murale, immagini che verranno poi rielaborate da UN SDG Campaign per realizzare il videomapping che verrà proiettato sulla facciata della Cattedrale durante gli eventi che si svolgeranno dal 3 al 6 novembre prossimi. L'attenzione su Cremona non nasce per caso: da quando nel 2015 la nostra città ha sottoscritto il Milan Urban Food Policy Pact (MUFPP) si è impegnata ad adottare politiche finalizzate alla promozione, all'adozione e al sostegno di azioni che favoriscano la caratterizzazione dell'intera filiera agroalimentare locale su modelli più sostenibili, equi e rispettosi del clima. Molti dei progetti realizzati e in cantiere che convergono nella Food Policy sono progetti innovativi e nati dalla collaborazione tra le università e le imprese, anche in connessione con la scuola, le mense, l'agroalimentare, attenti alla valorizzazione del territorio e con un'attenzione al no-spreco e all'educazione alimentare. Inoltre, da poco ha preso avvio l'impegnativo progetto Cremona 20/30, ambizioso e importante piano di iniziative e di investimenti che nel giro di dieci anni condurrà alla generazione di un nuovo ciclo energetico e ambientale a Cremona. Cremona è da tempo coinvolta e partecipe nella promozione e nel perseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile e ha perciò aderito immediatamente alla campagna #InsiemepergliSDG.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400