Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VACCINAZIONI

Cremona perde il primato: copertura al 44,8%

I dati restano comunque incoraggianti e rendono merito al grande lavoro messo in campo da medici, infermieri e volontari

Elisa Calamari

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

27 Maggio 2021 - 06:42

Cremona perde il primato: copertura al 44,8%

CREMONA - Il territorio cremonese perde il primato assoluto ma resta sul podio, con il 44,8% della popolazione che ha ricevuto almeno una dose di vaccino e quasi un quarto dei cittadini che è già alla seconda. Stando ai dati lombardi aggiornati al 24 maggio, ad accelerare maggiormente nella campagna per l’inoculazione dei sieri anti Covid è stata ultimamente la provincia di Lecco: lì con 135.567 prime dosi somministrate e 61.024 persone che hanno concluso l’iter ricevendo anche la seconda dose, risulta già raggiunto il 46,8% della popolazione. Cremona è attualmente al terzo posto, preceduta anche da Sondrio che registra il 45,2% della popolazione già vaccinata con almeno una dose.

Quella cremonese è una medaglia di bronzo che, calcolata sulla popolazione target di 308.299 persone, fa comunque restare sopra la media regionale (che è del 41,9%). E inoltre viene mantenuto un distacco considerevole per quanto riguarda la somministrazione delle seconde dosi: a Cremona infatti ad avere concluso l’iter vaccinale sono già state 76.858 persone, pari al 24,9% degli aventi diritto. Seguono Pavia con il 21,7% e Sondrio con il 21,3%. Insomma, dati incoraggianti e che rendono merito al grande lavoro messo in campo da medici, infermieri e volontari. Soprattutto, ma non solo, all’hub della Fiera. Analizzando i dati suddivisi per paese, e aggiornati in questo caso a ieri mattina, si scopre che il record di somministrazioni riguarda Sospiro: il 60,09% dei residenti (pari a 1.635 persone) ha già ricevuto almeno una dose di vaccino e ben 1.199 sono già alla seconda. Seguono Cingia de’ Botti (55,91% della popolazione che ha ricevuto almeno una dose) e San Bassano (54,92%). Sono oltre il 50%, e dunque con almeno un residente su due vaccinato, anche i territori di Casalbuttano, Isola Dovarese e Cella Dati. Sfiorano lo stesso risultato anche Formigara e Pizzighettone. Fanalini di coda, invece, Tornata con il 33,88% della popolazione che ha ricevuto una dose; Martignana ferma al 34,75%; Cappella de Picenardi che è a quota 35,52% e Corte de Cortesi con 35,34%. La città di Cremona è al 45,69% con 28.917 prime dosi già somministrate, Crema è al 49,79% con 15.115 prime dosi somministrate e Casalmaggiore al 38,73% con 5.025 prime dosi. Naturalmente ad incidere sui dati relativi alle adesioni alla campagna vaccinale, sia in positivo che in negativo, sono anche la presenza di categorie fragili e le fasce di età più rappresentate.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400