Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL CASO

A Bordolano venti giorni senza linea

In alcune vie telefono fisso e Internet non funzionano, molte le lamentele degli utenti. La Tim: «Non dipende da noi, stiamo verificando le cause». Il sindaco: «Noi non c’entriamo»

Alessandro Botta

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

26 Maggio 2021 - 06:36

A Bordolano venti giorni senza linea

BORDOLANO - «Sono 20 giorni che in alcune vie siamo senza telefono fisso e internet: è un disagio sia per le persone anziane che magari non hanno il cellulare, che per tutti coloro che devono utilizzare la connessione per lavoro o per motivi di didattica a distanza»: a Bordolano monta la protesta verso Tim, gestore della linea internet, e Telecom, gestore della linea fissa. E alcuni residenti incalzano chiedendo spiegazioni sul perché dal 6 maggio si stanno verificando queste problematiche. «In merito al guasto segnalato da alcuni cittadini di Bordolano, Tim desidera precisare di non avere alcuna responsabilità per il disservizio telefonico. Si tratta infatti di un danno di particolare complessità – scrive in una nota l’ufficio stampa –, di cui si stanno approfondendo le cause anche se da i primi riscontri sembrerebbe causato da una ditta impegnata in lavori. Tim, che nella vicenda è parte lesa, è intervenuta tempestivamente con i propri tecnici che hanno dovuto localizzare innanzitutto il guasto. Le attività di scavo per sostituire il cavo danneggiato inizieranno domani e i servizi saranno ripristinati nel minor tempo possibile».

In un primo momento si è ipotizzato un danno nell’ambito dell’intervento di posa dell’infrastruttura per la ricarica delle vetture elettriche ma il sindaco Davide Brena precisa: «Ad oggi non risulta nulla in relazione al Comune. I tecnici del gestore telefonico sono usciti per fare un sopralluogo congiunto con il responsabile dello scavo (lavori per l’impianto di ricarica delle auto elettriche, ndr) e non hanno riscontrato guasti relativi all’operato dell’impresa: così mi hanno riferito e siamo in attesa di ulteriori verifiche. E ancor più importante fiduciosi della risoluzione dei problemi che si stanno verificando in maniera diffusa tra la cittadinanza».

Al netto di quale sia l’effettiva causa, alcuni cittadini si sono premurati di segnalare l’accaduto in quanto preoccupati per il perdurare della situazione di disagio relativa ai telefoni ‘muti’ e ai computer che non riescono a connettersi ad internet. Problematica accentuata anche dal fatto che nel contesto attuale caratterizzato dalle restrizioni date dalla pandemia il fatto di non poter comunicare a distanza rappresenta un disservizio non da poco.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400