Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

L'ASSEMBLEA

Padania Acque: bilancio approvato, la nomina del cda slitta

L'utile netto è di 2,7 milioni di euro e il margine operativo lordo è pari a 22 milioni

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

19 Maggio 2021 - 23:38

Padania Acque: bilancio approvato, la nomina del cda slitta

Il Direttore Generale Stefano Ottolini e i membri del CdA di Padania Acque, da sinistra Lucia Baroni, Emanuela Frosi, il Presidente Claudio Bodini, Simone Agazzi e l'AD Alessandro Lanfranchi

CREMONA - Un utile netto di 2,7 milioni di euro, un margine operativo lordo pari a 22 milioni e 19,2 milioni di investimenti. Numeri che delineano i risultati eccellenti conseguiti da Padania Acque e che vengono riportati nel Bilancio di esercizio 2020, approvato nel corso della Assemblea degli azionisti che si è tenuta in presenza presso gli ampi spazi della Fiera di Cremona e nel rispetto delle misure antiCovid-19. L’assemblea, partecipata dai sindaci o loro delegati rappresentanti la totalità del capitale sociale, si è aperta con un momento di raccoglimento in ricordo dei 1500 cittadini della provincia scomparsi negli ultimi 15 mesi di pandemia. Un video con sottofondo musicale dell’esecuzione della colonna sonora del maestro Morricone eseguita dal violino di Lena Yokoyama ha emozionato i sindaci intervenuti all’assemblea. Il Presidente Claudio Bodini ha invitato per un saluto il Direttore Sanitario dell’ASST Cremona Rosario Canino il quale ha ripercorso i drammatici momenti dell’emergenza sanitaria che hanno sconvolto le nostre vite.

Un lungo applauso ha concluso la parte celebrativa e per la relazione introduttiva ha preso la parola il Presidente Bodini: «Negli ultimi esercizi la Società ha messo in atto una completa trasformazione, assumendo la gestione operativa di tutto il comparto idrico provinciale da parte delle amministrazioni comunali e delle società patrimoniali della provincia, con l’affidamento del Servizio Idrico Integrato fino al 2043. Sono quindi state implementate le linee di sviluppo strategico e operativo finalizzate a dimensionare la azienda attraverso una correlata crescita economico-patrimoniale ed organizzativa. L’efficienza del modello “Padania Acque” è costantemente sottolineato dai rapporti di benchmark di “Water Alliance – Acque di Lombardia” che colloca la nostra azienda in numerose posizioni di merito. Padania Acque, però, non è solo servizi ai cittadini ma ha anche un ruolo educativo importante nei confronti della nostra cittadinanza che si evince anche dalle continue analisi di mercato tra la popolazione cremonese che evidenziano come la fiducia nella “nostra acqua” ha subito un costante incremento».

«Quello del 2020 è il bilancio migliore degli ultimi anni sia in termini di valori assoluti che per l’equilibrio tra impieghi e fondi - ha dichiarato l’Amministratore delegato Alessandro Lanfranchi. - Nel 2020 si è consolidato il percorso di riduzione della frammentazione territoriale, frutto delle acquisizioni patrimoniali nella provincia di Cremona. Il tutto si è tradotto nella capacità di attrarre finanziamenti finalizzati a offrire un servizio sempre più di qualità ed efficiente attraverso la realizzazione di continui investimenti. Ne è un esempio il finanziamento di 134 milioni di euro ottenuto da un pool di otto banche che permetterà a Padania Acque di sostenere i 500 milioni di euro di investimenti complessivamente previsti sino al 2043. Il servizio idrico, infatti, deve coniugare sempre più sviluppo e sostenibilità attuando processi dalla forte componente innovativa». Prosegue il Direttore Generale Stefano Ottolini: «I risultati del bilancio approvato sono nel complesso importanti ed i dati relativi alla gestione marcano rilevanti miglioramenti: il margine operativo lordo in particolare, cresciuto di oltre otto punti percentuali passando da poco più di 20 milioni nell’anno 2019 ai quasi 22 milioni del 2020, riflette l’evoluzione industriale di Padania Acque». Il bilancio dell’esercizio 2020 è stato approvato all’unanimità dei soci, presente il 100% del capitale sociale. Il secondo punto all’ordine del giorno relativo alle nomine del consiglio di amministrazione è stato aggiornato alla prosecuzione dell’assemblea a lunedì 24 maggio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400