Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORTE DE' FRATI

Fondi targati Benetton per il cioccolato Witor's

La 21 Invest sembra in pole position per trattare l’ingresso in società: la valutazione è stimata attorno ai 100 milioni di euro

Redazione web

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

08 Maggio 2021 - 07:27

Fondi targati Benetton per il cioccolato della Witor's

CORTE DE' FRATI - La 21 Invest, gruppo di investimento europeo fondato e guidato da Alessandro Benetton, sembra stia trattando l’ingresso nella Witor’s, la nota azienda di via Levata di Corte de’ Frati. A riportare la notizia è Il Sole 24 Ore, fonte autorevole in materia di finanza. Almeno per il momento dall’azienda di Corte de’ Frati non arrivano commenti relativamente alla vicenda. Certo che potrebbe trattarsi di una possibilità importantissima a livello occupazionale non solo per il paese o per i comuni limitrofi, ma per l’intero territorio. Se si dovesse ragionare in termini di ampliamento, infatti, l’estensione potrebbe portare con sé nuove possibilità per garantire più lavoro per il Cremonese.

VALUTAZIONE: 100 MILIONI

Secondo Mergermarket (Acuris, società di notizie e dati finanziari) sembra dunque che 21 Invest sia in pole position per trattare l’ingresso nel mondo del cioccolato Witor’s, per una valutazione stimata attorno ai 100 milioni di euro. La stessa 21 Invest, fondo con sede in Italia, Francia e Polonia, ha ceduto la quota di controllo in Dl Software aTA Associates, ovvero una società informatica con sede a Parigi. E secondo le stime il valore di questa operazione sembra sia stato superiore a 100 milioni di euro. Potrebbero quindi aprirsi differenti scenari relativamente all’importante realtà di Corte de’ Frati.

QUI NACQUE IL BOERO

Le novità potrebbero scrivere una nuova pagina della storia della Witor’s, fondata nel 1959 da Roberto Bonetti, che aprì il primo laboratorio di cioccolato a Cremona città. Tra le prime creazioni, nel 1962, ‘Il Boero’, innovativo connubio tra cioccolato extra fondente, liquore e ciliegie, che risulta essere ancora oggi uno dei fiori all’occhiello. Nel 1973 arriva l’apertura della nuova azienda di Corte de’ Frati, momento che ha segnato il passaggio dalla produzione artigianale a quella industriale, con processi automatizzati. Nel 1994 Michele e Rossano Bonetti, figli di Roberto, entrano in azienda per una nuova strategia di distribuzione moderna. Mentre sono del 2016 i nuovi mercati, linea pasticceria, creme spalmabili. Del 2017 l’inaugurazione del nuovo magazzino automatizzato. E del 2019 la linea di produzione di prodotti bassinati, ovvero prodotti ricoperti di cioccolato mediante un macchinario che spruzza e raffredda il cioccolato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400