Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. IL QUADRO

Aprile: 2.378 casi e 80 morti
In discesa rispetto a marzo

Nei primi 4 mesi dell’anno, 255 vittime contro le 994 nel 2020. Ai caregiver 800 euro: domanda all’Asst

Massimo Schettino

Email:

mschettino@laprovinciacr.it

01 Maggio 2021 - 10:09

Aprile: 2.378 casi e 80 mortiIn discesa rispetto a marzo

CREMONA (1 maggio 2021) - Il mese di aprile si chiude con altri 73 contagiati e una vittima in provincia di Cremona, secondo l’aggiornamento quotidiano dei dati di Regione Lombardia.
Con i dati di ieri il mese si chiude con un bilancio di 2.378 nuovi positivi al Coronavirus in provincia di Cremona contro i 5.181 di marzo, i 1.824 di febbraio e i 1.688 di gennaio. Nel 2020 l’andamento dell’epidemia aveva provocato 1.655 contagiati a dicembre, 4.228 a novembre, 1.657 a ottobre, 126 a settembre, 84 ad agosto, 115 a luglio, 153 a giugno, 422 a maggio, 2.168 ad aprile e 3.733 a marzo. Il dato complessivo dal 22 febbraio 2020 è di 25.548 contagiati in provincia di Cremona con un’incidenza del 7,12% sulla popolazione. Un tasso minore si registra solo nei territori di Lecco (7,08%), Lodi (7,03%) e Bergamo (4,47%).
Per quanto riguarda i lutti, aprile presenta un conto di 80 vittime, in media 2,7 al giorno. Erano state 89 a marzo, 31 a febbraio e 55 a gennaio. Il totale fa 255 morti nei primi quattro mesi del 2021 contro i 994 che erano stati contati al 30 aprile del 2020. La letalità del virus ad aprile è stata di 3,36 vittime ogni cento contagiati contro l’1,72% di marzo, l’1,70% di febbraio e il 3,23% di gennaio. La mortalità è di 4,17 ogni mille abitanti, la seconda in Lombardia dopo quella di Pavia (4,59 per mille). A livello regionale, diminuiscono ancora i ricoverati nelle terapie intensive, che sono 550, 7 meno di giovedì, e nei reparti (3495, 102 meno di giovedì). Su 53.645 tamponi effettuati, sono 2.214 i nuovi positivi (4,1%), mentre i decessi sono 41, per un totale di 32.870 da inizio pandemia.
Intanto Regione Lombardia ha definito il programma operativo per il sostegno del ruolo di cura e assistenza del caregiver familiare di un paziente con gravissima disabilità. Il programma per il 2021 prevede l’erogazione di un assegno una tantum per un importo pari ad 800 euro fino ad esaurimento risorse, da destinarsi alle persone con gravissima disabilità (Misura B1 rilasciata dall’Asst/Ats) che hanno un caregiver familiare che si prende carico della loro assistenza per almeno tre mesi consecutivi nel corso del 2021.
La richiesta va presentata entro il 30 settembre all’Ufficio Integrazione e valutazione della fragilità dell’Asst. È possibile scaricare i moduli per la richiesta sul sito www.asst-cremona.it/ultime notizie (urly.it/3cqs-). Possono fare domanda le persone in carico alla Misura B1 e le persone che, pur avendo le condizioni di gravissima disabilità (ai sensi del DM del 26.09.2016), non hanno avuto accesso alla Misura B1. Informazioni all’ufficio integrazione e valutazione della fragilità in via San Sebastiano, 14, edificio A a Cremona. A Casalmaggiore in piazza Garibaldi 3. Telefono 0372/497800.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400