Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

TERZA SCOPERTA IN POCHI GIORNI

Animali imbalsamati sul ponte, mistero a Pizzighettone

Scherzo di un buontempone o strategia precisa per sbarazzarsi di oggetti scomodi?

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

17 Aprile 2021 - 06:47

Animali imbalsamati sul ponte, mistero a Pizzighettone

PIZZIGHETTONE (17 aprile 2021) - Prima hanno trovato un fagiano imbalsamato sul parapetto del ponte sul Serio morto, poi è toccato ad un secondo pennuto adagiato nel giardino vicino al campo sportivo, infine l’altro ieri è spuntato un rapace sul solito davanzale affacciato al corso d’acqua: abbastanza per spingere i residenti ad interrogarsi su quegli strani ritrovamenti, che negli ultimi giorni stanno facendo discutere, ma anche sorridere, all’ombra del Torrione.

Se c’è chi non ha dubbi – «Si tratta di qualche buontempone che lascia gli animali imbalsamati per vedere le reazioni della gente», dice con convinzione più di un pizzighettonese – c’è anche chi fornisce una spiegazione plausibile, collegandola ad un altro ritrovamento che risale ad una decina di giorni fa a Casalbuttano. Lì è spuntato un altro uccello imbalsamato, apparentemente una Gru cenerina. Ed ecco allora che l’ipotesi prevalente è che ci sia la volontà di sbarazzarsi di questi scomodi (e macabri) ornamenti, magari di proprietà di un unico soggetto che teme sanzioni o trafile burocratiche. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400