Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VESCOVATO

La truffatrice seriale dei ristoranti ci ricasca: altra denuncia

Il titolare di una pizzeria di Cingia de' Botti ha denunciato ai carabinieri di aver consegnato alla donna cibo da asporto per 106,50 euro, conto mai pagato

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

02 Marzo 2021 - 09:29

La truffatrice seriale dei ristoranti ci ricasca: altra denuncia

SCANDOLARA RAVARA (2 marzo 2021) - Già nel gennaio scorso era stata denunciata per truffa ed insolvenza fraudolenta in 14 esercizi commerciali della Provincia. Gli esercenti erano stati invitati a contattare i carabinieri nel caso avessero subito episodi simili, così il titolare di una pizzeria con sede a Cinghia de’ Botti si è presentato presso il Comando Stazione di Scandolara Ravara dove ha segnalato una truffa subita da parte di una donna che riceveva cibo da asporto per un valore complessivo di 106,50 euro. Gli accertamenti da parte dei militari permettevano di identificare la responsabile: la disoccupata 40enne, residente a Vescovato, autrice delle precedenti 14 truffe, per la quale è scattato l’ennesimo deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cremona.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400