Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA E TERRITORIO

Padania Acque: sfida alla crisi con 141 cantieri

Presentato il piano di investimenti da 80 milioni 2020-2023 (500 fino al 2043). Dal ciclo dell’acqua innovazione e sviluppo

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

19 Dicembre 2020 - 08:04

Padania Acque:  sfida alla crisi con 141 cantieri

Stefano Ottolini, Claudio Bodini e Alessandro Lanfranchi

CREMONA (19 dicembre 2020) - L’assemblea dei soci di Padania Acqua, la società cui è affidata la gestione completa del servizio idrico nel territorio cremonese, ha approvato all’unanimità un maxi piano di investimenti, pari a oltre 500 milioni di euro per il periodo 2020-2043. Si parte con gli 80 milioni di euro nel periodo 2020-2023, 45 milioni di euro milioni in più rispetto a quanto programmato, pari a 55 euro per abitante all’anno. È partita da questi numeri la conferenza stampa dei vertici di Padania Acque — presidente Claudio Bodini, amministratore delegato Alessandro Lanfranchi, direttore generale Stefano Ottolini, il direttore tecnico Giovanni Sala — insieme al presidente dell’Ato col presidente Stefano Belli Franzini, sindaco di Gussola, e con il direttore Luigi Scaravaggi. I cantieri programmati sono 141 e riguardano tutto il territorio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400