Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

OMICIDIO IN VIA MASSAROTTI

Gloria, il papà Jacob capace di intendere e volere. Oggi la sentenza

Lo hanno riferito stamani gli psichiatri incaricati di effettuare una perizia sull’uomo dalla Corte d’Assise, presieduta dal giudice Anna di Martino. Oggi, quarta udienza, è attesa la sentenza

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

17 Dicembre 2020 - 10:20

Gloria, il papà capace di intendere e volere

La piccola Gloria e il padre Kouao Jacob Danho

CREMONA (17 dicembre 2020) - Era capace di intendere e di volere al momento del fatto Jacob Danho, il papà Ivoriano che il 22 giugno del 2019 ha ucciso la sua bimba Gloria, di 2 anni, nell’appartamento in via Massarotti, secondo l’accusa per vendicarsi di mamma Isabelle, che in febbraio lo aveva lasciato dopo l’ultima lite. Lo hanno riferito stamani gli psichiatri incaricati di effettuare una perizia sull’uomo dalla Corte d’Assise, presieduta dal giudice Anna di Martino. Papà Jacob aveva sostenuto di aver avuto «un momento di follia, una follia non naturale, ma che arriva dalla stregoneria». In proposito, i periti psichiatrici hanno spiegato di «non aver rilevato idee, elementi deliranti, ma si tratta di idee fortemente condizionate dalla sua cultura africana. Non delirio, ma retaggio culturale». Oggi, quarta udienza, è attesa la sentenza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400