Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIZZIGHETTONE

Sorpresa di Natale al Mazza, scure sulla tredicesima

La cassa è vuota, viene pagato un terzo del dovuto. Il cda: «Appena possibile salderemo». I sindacati: «Non è giusto che le conseguenze di scelte del passato siano ora a carico dei lavoratori»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

17 Dicembre 2020 - 09:30

Sorpresa di Natale al Mazza, scure sulla  tredicesima

PIZZIGHETTONE (17 dicembre 2020) -  Tredicesima mensilità ridotta a un terzo per i dipendenti della Fondazione Luigi Mazza, che a causa della mancanza di liquidità dell’ente l’hanno percepita solo in parte con la promessa di ottenere il resto appena sarà possibile. «Una decisione inevitabile», ha spiegato ai circa 70 lavoratori il nuovo Cda presieduto da Debora Mossoni.
Ma anche una scelta che, inevitabilmente, apre le porte a preoccupazioni. A palesarle sono i sindacati: Sabrina Negri di Cgil e Fausto Mazzullo per la Cisl, che invocano la tutela dei lavoratori «per evitare siano loro a pagare per le responsabilità di altri». Al centro dei problemi c’è il buco economico della casa di riposo pizzighettonese, di cui si parla già da tempo, e che è stato ulteriormente aggravato dall’emergenza Covid.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400