il network

Martedì 26 Gennaio 2021

Altre notizie da questa sezione


CREMONA. OSPEDALE MAGGIORE

Terapia intensiva, primo giorno per il primario Enrico Storti

Il nuovo dirigente: "L’équipe di Terapia Intensiva e Anestesia è molto motivata e desiderosa di crescere: insieme troveremo la strategia giusta per migliorare”

Terapia intensiva, primo giorno per il primario Enrico Storti

Giuseppe Rossi, Manuela Denti, Enrico Storti e Carla Maestri

CREMONA (1 dicembre 2020) - Primo giorno di lavoro, oggi all'ospedale Maggiore di Cremona, per il nuovo primario Enrico Storti di Terapia intensiva. Il Covid-19? “In trent’anni di attività - spiega Storti - non avevo mai visto una cosa simile. Impossibile dimenticare le centinaia di pazienti in codice rosso e giallo in Pronto soccorso. Ho collaborato con la dottoressa Alessandra Malara alla diagnosi del “paziente 1”, all’inizio non ci credevo”. Prosegue il nuovo dirigente: “L’Ospedale di Cremona rappresenta una grossa opportunità. L’équipe di Terapia Intensiva e Anestesia è molto motivata e desiderosa di crescere: insieme troveremo la strategia giusta per migliorare”. 

“L’arrivo del dottor Storti a Cremona – afferma Giuseppe Rossi (direttore generale ASST di Cremona) - è una occasione per migliorare. E’ una persona che ho avuto modo di conoscere professionalmente e lo reputo eccezionale, sia per le capacità cliniche sia per le doti di leadership. E’ fra i principali fautori dell’arrivo in Italia dell’ecografia clinica (Point of care): ha insegnato questa metodica in moltissimi paesi del mondo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Dicembre 2020