il network

Domenica 17 Gennaio 2021

Altre notizie da questa sezione


CORONAVIRUS. IL FRONTE RSA

«Rosso» da 1 milione di euro. Cremona Solidale in affanno

Il quadro finanziario al centro del vertice della commissione comunale Politiche alla persona

«Rosso» da 1 milione di euro. Cremona Solidale in affanno

CREMONA (26 novembre 2020) - Il Covid non le impegna su un unico fronte. Costringe le Rsa a combattere su più terreni di battaglia, e se al momento il versante sanitario appare sotto controllo, la vera emergenza è quella contabile. Oggi pomeriggio, in commissione Politiche alla persona, il direttore generale di Cremona Solidale, Emilio Tanzi, e il presidente Emilio Arcaini aggiorneranno i componenti dell’organo comunale presieduto da Riccardo Merli sulla situazione economico-finanziaria dell’ente in seguito all’avvento della pandemia. Come tutte le residenze socio-assistenziali della provincia, anche l’azienda speciale cremonese si è trovata a dover aggiornare i documenti di pianificazione, ridefinire l’intero programma del 2020 e a modificare il budget sulla base dei dati reali, inevitabilmente lontani dalle previsioni formulate nei mesi scorsi. Da quanto si è appreso, la perdita che verrà comunicata nella sessione odierna supera il milione di euro. Cifra di oltre quattro volte superiore a quella registrata nel 2019 e molto più preoccupante poiché non dovuta, come lo scorso bilancio, a situazioni facilmente correggibili.
L’audizione in programma oggi pomeriggio, ovviamente in videoconferenza, rappresenta un passaggio dovuto (peraltro non il primo dall’inizio dell’anno): in qualità di azionista principale, il Comune di Cremona deve infatti essere regolarmente informato sullo stato dell’arte. Tuttavia il «rosso» che si va a quantificare, visto l’importo, andrà affrontato ed esaminato con la massima serietà. Tenendo tuttavia presente che un aiuto arriverà, anche consistente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

26 Novembre 2020

Commenti all'articolo

  • suo

    2020/11/26 - 21:17

    Finchè ci mangiano sopra, cosa pretendere !

    Rispondi