Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA. IL LUTTO

Addio Matteo «guerriero» per amore

Il 24enne Massetti portato via a familiari ed amici da un male combattuto fino all’ultimo

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

25 Novembre 2020 - 07:41

Addio Matteo «guerriero» per amore

CREMONA (25 novembre 2020) - «Abbiamo guardato la partita Milan-Napoli l’altra sera, Matteo era un grande tifoso, amava il calcio», racconta don Marco D’Agostino, rettore del seminario ed ex professore al liceo Vida di Matteo Massetti, classe 1996, morto ieri a soli 24 anni, dopo lunga malattia, lasciando la piccola Chloé di due anni e mezzo, l’adorata Rossella Pedrabissi, mamma Oriana, il papà Eros e il fratello Mirco. Lo zio Gian Ermes Massetti racconta con emozione del nipote: «Era un ragazzo che sapeva farsi ben volere, sempre sorridente. Ha combattuto fino alla fine la malattia che l’ha colpito a soli 18 anni — racconta —. Sembrava un banale dolore al ginocchio, poi la diagnosi di un sarcoma e l’inizio della battaglia che Matteo ha affrontato col sostegno dei tanti che gli volevano bene, di mio fratello Eros, di Oriana, di tutta la nostra famiglia e degli amici che gli sono stati sempre vicini». La gioia della paternità, la voglia di affrontare di petto il male sono nelle parole dello zio Gian Ermes la testimonianza di un desiderio di non resa che ha avuto nella piccola Chloé la sua ragion d’essere. 
«Ricordo che per il battesimo Matteo ha voluto fare una grande festa — continua lo zio — e ho avuto l’impressione che in quell’occasione volesse salutarci, testimoniarci il suo amore e riunire tutta la sua famiglia e i suoi amici per festeggiare la sua bimba». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400