Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. IL RAPPORTO INAIL

Crescono i contagi sul lavoro: donne il 75% degli infettati

Da gennaio a ottobre 1.459 infortuni Covid in provincia di Cremona, 26 in più su settembre. 18 vittime

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

25 Novembre 2020 - 07:41

Crescono i contagi sul lavoro: donne il 75% degli infettati

CREMONA (25 novembre 2020) - Sono lievemente aumentati a ottobre rispetto a settembre i contagi sul lavoro a causa del Covid-19 in provincia di Cremona. I casi denunciati da gennaio al 31 ottobre, infatti, sono 1.459, 26 in più rispetto a quelli alla data di rilevazione del 30 settembre. I decessi sono 18 in tutto da gennaio, senza nuove vittime dal mese scorso.
Altro elemento importante è la predominanza delle donne fra i contagiati sul lavoro: a Cremona sono 1.095 (il 75,05%) contro 364 uomini (il 24,95%) e in Lombardia sono il 72,1%, mentre i maschi sono il 27,9%. E si registra nel settore della sanità e assistenza sociale — che comprende ospedali, case di cura e di riposo, istituti, cliniche e policlinici universitari, residenze per anziani e disabili — il 69,8% delle denunce di contagio sul lavoro e il 21,6% dei casi mortali in Italia. In Lombardia addirittura il 77,3% degli infortuni e un terzo dei decessi (infermieri, medici, operatori socio sanitari, operatori socio assistenziali).
Lo rende noto l’Inail nel suo report mensile che evidenzia il montare della seconda ondata di epidemia che si è abbattuta sui lavoratori in Lombardia, dove le denunce di infortunio sul lavoro da Covid-19 sono aumentate di 278 casi a settembre in tutta la regione rispetto ad agosto e di 3.062 casi a ottobre (2.936 avvenuti a ottobre, i restanti riconducibili a mesi precedenti). 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400